Villa dei Cedri, relax e cure termali

2151 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Colà di Lazise, un piccolo paese dell’entroterra gardesano veneto, oltre che per la sua bellezza intrinseca  è conosciuto per il suo parco termale. Il parco di Villa dei Cedri gode dei benefici climatici che il lago di Garda offre ai luoghi che lo circondano. Clima temperato e ricchezza d’acqua, sono gli elementi che hanno consentito l’ottimale sviluppo di piante di origine mediterranea e la crescita di essenze esotiche. Bellissimi esemplari di cedri, esemplari di sequoia, palme di Chusan, magnolie, abeti e molte altre specie arboree e arbustive fanno di questo parco un vero, invitante paradiso. Il parco è racchiuso da un muro di cinta in ciottoli e la sua estensione attuale è di quasi 13 ettari.

Questo luogo è una rigenerante oasi di benessere psico-fisico e ciò è dovuto all’insieme di vari elementi primari: l’acqua termale, il fresco verde dei tappeti erbosi e l’aria balsamica, ossigenata dalle numerose piante presenti.

Il laghetto rappresenta la caratteristica principale del parco termale Villa dei Cedri: contiene 5.000 metri cubi di acqua calda, ne riceve ogni giorno e ne scarica circa 3.000; in questo modo è garantito un ricambio totale del bacino nell’arco di meno di 48 ore. L’acqua calda è stata scoperta per una fortunata casualità, a circa 200 metri di profondità scorreva abbondante su due falde diverse, rispettivamente con una temperatura di 36,5 – 37 °C l’una e di 42 °C l’altra; a questo punto l’acqua, presente nel laghetto e  proveniente da un ruscello, fin dai tempi della sua costruzione è stata sostituita, negli anni 80, da quella calda pompata in superficie dal sottosuolo.

Lungo il camminamento periferico del laghetto sono stati anche disposti degli idromassaggi con forti getti e sono state ideate alcune cascatelle più basse sotto cui è possibile sostare beneficamente accarezzati dall’acqua. All’interno del laghetto, immerse a “bagno maria”, sono state create due vasche, isolate completamente dal resto del bacino. In una della due vasche la temperatura è di 37°C, nell’altra di 39°C in modo da poter creare una temperatura differenziata rispetto a quella del laghetto che si aggira sui 34°C. Un getto d’acqua al centro del laghetto, che raggiunge l’altezza di una decina di metri polverizzandosi in minuscole goccioline, ricadendo, rinfresca tutto l’ambiente.

Un’esperienza suggestiva si prova anche all’interno della grotta. La grotta, collegata al laghetto, rappresenta un vero e proprio trionfo di idromassaggio con zampilli d’acqua dall’alto per la schiena e collo, dal fondo per piedi e dita e più in alto leggeri come pioggerellina per il viso. La temperatura leggermente più alta dell’esterno, produce una tenue vaporizzazione creando un clima suggestivo e rilassante. L’acqua di “Villa dei Cedri” è definita un’acqua oligominerale, bicarbonato – calcio – magnesiaca con una quantità non trascurabile di silicio. E’ molto leggera e con poco residuo fisso e per questo motivo è un’acqua che ha la versatilità di poter essere applicata per balneoterapia ed anche essere bevuta.

I bagni termali consistono nella completa immersione del corpo nell’acqua, ad esclusione del capo. La durata media della balneazione è di circa 30′. Il ciclo terapeutico è generalmente di 10 – 15 bagni che vengono eseguiti giornalmente. L’acqua termale di “Villa dei Cedri” può trovare indicazione per: patologie non acute dell’apparato locomotore (osteoartrosi, patologie di interesse ortopedico e traumatologico), postumi di flebite, vasculopatie periferiche, riabilitazione motoria, affezioni cutanee quali seborrea, eczema seborrico, dermatiti, dermatosi allergiche, psoriasi, orticaria, trattamento a fini estetici di affezioni dei vasi venosi e linfatici.

L’acqua, una volta uscita dal lago e confluita nel ruscello, dopo essersi intiepidita lungo il percorso, viene usata per irrigare le campagne circostanti e il parco, e si è dimostrata eccezionale per il benessere delle piante e delle coltivazioni.

 

Villa dei Cedri, relax e cure termali ultima modifica: 2014-08-14T09:26:22+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *