Una pillola a difesa delle infezioni

1092 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Le infezioni a trasmissione sessuale sono causate da germi (virus, batteri e protozoi) che si contraggono con rapporti sessuali non protetti. L’utilizzo del preservativo rimane la barriera più efficace contro la trasmissione delle malattie sessuali, come Hiv e Papilloma virus. Esistono però altre infezioni meno note, quali sifilide, clamidia, gonorrea,herpes, che spesso non danno sintomi, ma che se non curate possono portare a gravi problemi soprattutto legati all’infertilità. Ad esempio, in America, circa l’8-10% delle donne soffre di clamidia (è asintomatica nell’60-70% dei casi) e senza cure specifiche possono andare incontro a malattia pelvica infiammatoria che può causare infertilità nel 7-28% dei casi, gravidanze extrauterine con un rischio aumentato di 7-10 volte e dolore pelvico conico nel 25-75% dei casi.

Gli ultimi studi scientifici hanno mostrato però che le donne che utilizzano contraccettivi ormonali a base di estro progestinici vanno incontro meno facilmente a vaginosi batteriche (che favoriscono la trasmissione di infezioni sessuali), infiammazione pelvica e gravidanze extrauterine. Ovviamente i contraccettivi ormonali non impediscono il contatto con i germi e quindi non impediscono l’attacco di Hiv e Papilloma, però riducono il rischio di vaginosi batteriche. Inoltre rendono il muco presente a livello del collo dell’utero e della vagina più denso e quindi più difficile da oltrepassare da parte dei germi. Sembra che questi contraccettivi proteggano da infezioni da Trichomonas.

Le donne più a rischio sono quelle di età inferiore ai 25 anni, la promiscuità sessuale  e anche la precocità del primo rapporto sono molto importanti nella trasmissione di queste malattie. Al giorno d’oggi comunque sono a rischio anche le over 40 che sempre più tendono ad avere una vita sessuale non tradizionale.

Il consiglio degli esperti sarebbe quello di ricorrere ad una doppia protezione, soprattutto in caso di rapporti sessuali non protetti. Si parla di double dutch (doppia protezione olandese, proposta appunto in Olanda per la prima volta) che prevede l’utilizzo contemporaneo di preservativo e di pillola o di qualsiasi altro dispositivo ormonale.

Una pillola a difesa delle infezioni ultima modifica: 2015-03-06T09:33:39+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *