Una miniera di oro verde

685 visualizzazioni Scrivi un commento

Quest’anno, l’olio extravergine di oliva sarà ancora più prezioso: a causa della difficile annata che ha vissuto l’olivicoltura italiana ce n’è di meno, ma c’è. E la prima vetrina in cui si potrà degustarlo e comprarlo sarà “Olio Capitale”. Oggi è l’ultimo giorno utile per visitare la IX edizione del salone dedicato agli Oli Extra Vergini Tipici e di Qualità, organizzato da Aries; la più importante fiera specializzata interamente dedicata alle migliori produzioni di olio extravergine d’oliva. Rappresenta l’appuntamento di riferimento per gli operatori e gli amanti dell’extravergine a livello nazionale e internazionale. Centinaia di etichette presentate, incontri d’affari tra espositori e buyer stranieri e poi gli eventi collaterali per coinvolgere e formare il grande pubblico con mini-corsi di assaggio, corsi per imparare i giusti abbinamenti tra olio e pietanze nella Scuola di Cucina di Olio Capitale.
Saranno presenti alla manifestazione più di 250 produttori di olio extra vergine d’oliva dall’intero territorio nazionale oltre che da Croazia, Spagna e Grecia.
Nell’anno dell’Expo, la manifestazione rappresenta una vetrina di eccellenza a livello internazionale ed è iniziata sabato 7 e terminerà oggi 10 marzo 2015. Cornice della fiera è Trieste, nelle prestigiose sale della Stazione Marittima, a due passi da Piazza Unità, la principale piazza della città, in una location suggestiva circondata dal mare. Trieste, da sempre, rappresenta una città strategica per raggiungere nuovi mercati, da sempre crocevia di scambi.
Inoltre, come ogni anno, torna anche il Concorso Olio Capitale, concorso internazionale riservato agli oli del Mediterraneo in cui a decretare il miglior olio è una triplice giuria: quella degli assaggiatori professionali, quella dei ristoratori e quella dei consumatori chiamati a degustare una rosa di campioni.

 

Una miniera di oro verde ultima modifica: 2015-03-10T16:57:52+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *