Una maratona contro le malattie genetiche

698 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Dal 1990, la Fondazione Telethon investe nella migliore ricerca per arrivare alla cura delle malattie genetiche rare. In 20 anni Telethon, con un investimento in ricerca di oltre 420 milioni di euro, ha finanziato più di 2532 progetti di ricerca e il lavoro di oltre 1500 ricercatori. Le malattie rare conosciute sono oltre seimila, di cui l’80% di origine genetica. Sono patologie gravi, spesso letali e, nella maggior parte dei casi, prive di terapie disponibili. Per la loro rarità sono trascurate dai principali investimenti pubblici e privati in ricerca scientifica. Grazie al lavoro quotidiano dei ricercatori di Telethon sono state messe a punto terapie per alcune malattie rare considerate un tempo incurabili. Molti bambini arrivano in Italia dall’estero per beneficiare delle terapie geniche, che nel loro caso rappresentano l’unica speranza di cura.

Telethon ha scelto di occuparsene perché crede che ogni singola vita ed ogni singola persona siano importanti e che tutti abbiano il diritto di ricevere attenzione e di sperare in una cura.

Sostenere Telethon è il modo migliore per offrire un futuro alle persone affette da una malattia genetica.

Come ogni anno torna la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi della Fondazione Telethon: l’obiettivo è di dare voce e sostegno a chi combatte ogni giorno contro le malattie rare. Dall’8 al 14 dicembre ci sarà la tradizionale maratona televisiva Rai.

Il 12 dicembre in prima serata su Rai Uno da non perdere lo show «Io Esisto» condotto da Frizzi, Flavio Insinna, Massimo Giletti, Cristina e Benedetta Parodi. L’iniziativa si concluderà la domenica successiva, il 14 dicembre, con una puntata speciale in prima serata su Rai1 di «Affari tuoi» condotta da Insinna, che vedrà tra gli altri ospiti anche Aldo Giovanni e Giacomo, Alessandra Amoroso, Nino Frassica e Frizzi. Non mancherà neanche il classico appuntamento nelle duemila piazze italiane, il 13 e il 14 dicembre, dove sarà possibile ricevere un maxi cuore di cioccolato, già proposto con grande successo per il giorno di S.Valentino, e sostenere la ricerca con una donazione minima di 10 euro. Rimarrà invece attivo fino al 16 dicembre il numero solidale 45501: per ogni sms inviato da cellulari si possono donare 2 euro; mentre la donazione potrà essere di 5 o 10 euro per ciascuna chiamata fatta da telefono fisso.

Inoltre, Cruciani prosegue il suo impegno nel sociale attraverso un nuovo progetto per Telethon, finalizzato al sostegno della ricerca per la cura delle malattie genetiche rare.  La maison di moda italiana, affiancando Telethon ha realizzato braccialetto in macramé che riproduce il logo della Fondazione, disponibile nelle varianti rosso, verde e blu, verrà venduto a partire sui siti online di Telethon, di Cruciani C e in tutte le boutique Cruciani e Cruciani C al costo di 10 euro. Parte del ricavato della vendita dei bracciali verrà devoluto a Telethon.

Anche in questo caso i fondi raccolti contribuiranno a sostenere i progetti di ricerca più meritevoli e a offrire una prospettiva di cura a chi è affetto da tali malattie.

Sempre Cruciani entra negli ipermercati Auchan e nei supermercati Simply, con una edizione limitata per Telethon già oggetto di culto dell’estate 2014, è possibile acquistare, al prezzo di 2.5 euro, le shopper “Milano Bag” per contribuire alla ricerca sulle malattie genetiche rare, in tre varianti di colore. Grazie a questa bag la spesa di tutti i giorni si trasforma in un gesto di solidarietà.

 

Una maratona contro le malattie genetiche ultima modifica: 2014-12-11T10:51:51+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *