Un uovo amico contro il neuroblastoma

913 visualizzazioni Scrivi un commento

Il Neuroblastoma e i Tumori Cerebrali sono gravi forme tumorali del sistema nervoso, le principali cause di morte per malattia nella fascia 0-5 anni di età. Per raccogliere i fondi necessari a finanziare progetti di ricerca innovativi, volti a individuare cure risolutive e nuovi farmaci a misura di bambino, l’Associazione Italiana per la Lotta al Neuroblastoma O.N.L.U.S. (nata nel 1993 grazie a un gruppo di genitori che avevano perso i loro bambini a causa di questa terribile malattia; oggi vanta più di 100 mila iscritti in tutta Italia e due sedi operative, la storica a Genova e una nuova struttura a Milano) distribuisce le Uova di Pasqua solidali.
Le uova di Pasqua, si sa, fanno felici tutti i bambini, ma quelle regalano un sorriso ai piccoli malati di neuroblastoma. Con la campagna “Cerco un Uovo Amico!” l’associazione ha l’obiettivo di raccogliere 1 milione di euro per la ricerca. Grazie al prezioso contributo di tutti, oggi i ricercatori stanno lavorando alla sperimentazione di nuovi farmaci per combattere il Neuroblastoma e con esso, tutti i Tumori Solidi Pediatrici.
Nei giorni 28 e 29 marzo sarà possibile, in molte piazze italiane, richiedere un minimo di 5 uova pasquali, a fronte di un’offerta minima di 10 euro cadauna; potranno anche essere prenotate telefonicamente a questi numeri (numero verde 800 910 056 o allo 010 9868319/20) e ricevute direttamente a casa. Le uova, di 300 grammi, sono realizzate in puro cioccolato al latte o fondente, di qualità superiore, utilizzano esclusivamente burro di cacao e non altri grassi vegetali, e ingredienti derivanti da fonti che non contengono OGM; sono senza glutine e quindi adatte ai celiaci.
Partecipare a questa campagna pasquale e donare sostegno alla ricerca sul Neuroblastoma e sui Tumori Cerebrali Pediatrici rappresenta un piccolo gesto per un grande risultato: la salute dei bambini.

 

 

Un uovo amico contro il neuroblastoma ultima modifica: 2015-03-26T11:12:56+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *