Per un lato B scolpito

381 visualizzazioni Scrivi un commento

L’avere glutei tonici e scolpiti è il sogno sempre più frequente di molte donne (e di molti uomini!) che vivono con disagio gli inestetismi del cosiddetto lato b. Di conseguenza c’è sempre una più crescente richiesta di interventi migliorativi dell’estetica del gluteo.

Per dare volume ad un gluteo piccolo oppure diventato cadente e rilassato a seguito di una forte perdita di peso e/o col passare del tempo, si ricorre alla gluteoplastica additiva, che viene effettuata con una piccola incisione, ben nascosta, attraverso la quale il chirurgo può inserire la protesi in silicone (proprio come avviene per la mastoplastica additiva) nel contesto del muscolo, oppure può essere fatto un innesto di tessuto adiposo autologo o una combinazione di entrambi.

Questa procedura permette di aumentare la pienezza, la rotondità e la proiezione del gluteo; di migliorare le proporzioni della figura, ed in ultimo, ma molto importante, migliora l’immagine di sé e la fiducia in se stessi.

L’intervento viene effettuato in anestesia generale (la durata va da 1 alle 2 ore) con un ricovero fino ad un paio di giorni, al termine del quale la paziente potrà tornare a casa indossando una guaina contenitiva per circa 2/3 settimane (questo aiuterà la pelle a rassodarsi correttamente e fornire supporto ai glutei) e potrà riprendere le normali attività quotidiane seppur con qualche limitazione ed attenzione in più. I risultati finali sono evidenti dopo 3 mesi dall’intervento, quando gli impianti avranno trovato la posizione giusta per un aspetto il più naturale possibile.

Come detto, in alternativa il riempimento può essere fatta mediante l’utilizzo di grasso autologo oppure acido ialuronico ad alta densità. Questo lipofilling necessita di una lipoaspirazione preliminare per ottenere un certo volume di tessuto adiposo da una zona donatrice. La liposuzione viene eseguita attraverso piccole incisioni, poco visibili. Si userà l’anestesia locale per infusione per ridurre il sanguinamento e i traumi. Poi, attraverso queste incisioni viene inserita una cannula viene per il prelievo del grasso che viene poi aspirato.

La quantità di grasso che viene prelevata dal chirurgo è fino a 3 volte la quantità richiesta. Il tessuto adiposo viene estratto ed opportunamente purificato e trattato e successivamente iniettato nell’area ricevente del gluteo: una parte verrà vascolarizzata e definitivamente integrata, mentre una parte sarà progressivamente degradata.

L’intervento viene effettuato in un regime di day hospital con un rientro immediato alla vita normale seppur con alcune attenzioni: evitare di stare seduti per molto tempo per circa due settimane; dormire a faccia in giù o su un fianco; utilizzare un cuscino per ridurre la pressione sugli innesti di grasso; indossare un indumento per la compressione delle zone che sono state trattate con la liposuzione e riprendere l’esercizio fisico dopo 2 mesi dall’intervento. I risultati sono immediatamente visibili; ma i risultati finali non saranno visibili prima di 1 anno dall’intervento chirurgico, questo perché il grasso trapiantato deve attecchire sulla parte.

Il filler a base di acido ialuronico viene iniettato con una modesta procedura ambulatoriale e va ad apportare un miglioramento di volume e forma per un periodo transitorio, ha quindi bisogno di ritocchi periodici. Non comporta effetti collaterali come allergie o rigetto,evita anestesia generale,degenza e più lunghi tempi di recupero rispetto all’intervento chirurgico.

Durante la visita pre-operatoria il chirurgo plastico dovrà valutare lo stato di salute generale, malattie o fattori di rischio pre-esistenti; fare fotografie; discutere le varie opzioni; discutere dei risultati, gli eventuali rischi o potenziali complicazioni. Inoltre, potrebbe essere richiesto: un esame del sangue; di prendete alcuni farmaci o modificare l’assunzione dei farmaci che si stanno assumendo; di smettere di fumare e di evitare l’assunzione di aspirina e di alcuni farmaci anti-infiammatori in quanto possono aumentare il sanguinamento.

I risultati della la gluteoplastica additiva sono in genere di lunga durata. Nel corso del tempo, la dimensione e la forma dei glutei possono continuare a cambiare a causa dell’invecchiamento e della gravità. I risultati vengono mantenuti il più a lungo possibile manterranno se il peso è stabile e se si segue uno stile di vita sano.

La gluteoplastica additiva è un intervento chirurgico e come tale comporta dei rischi, sia nel caso vengano inserite delle protesi che nel caso di trasferimento di grasso autologo.

Il costo di questi interventi può variare in base al chirurgo e al tipo di procedura usata.

Per un lato B scolpito ultima modifica: 2017-12-29T12:00:38+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *