Un compleanno “sospeso”

961 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Il desiderio di ogni bambino è quello di avere una bella festa di compleanno, con tanti amici, regali e la torta con le candeline. Cento di queste feste saranno regalate ad altrettanti bambini dal Comune di Milano, in collaborazione con l’associazione Energie Sociali Jesurum Lab e  con l’emittente televisiva Boing grazie all’iniziativa “Diritto al compleanno”. I beneficiari saranno bambini di famiglie disagiate segnalati dai servizi sociali e dalle varie associazioni. Inoltre, anche singole imprese e singoli cittadini potranno  organizzare feste a pagamento con la possibilità di lasciare in dono un “compleanno sospeso” da destinare a chi altrimenti dovrebbe rinunciare. Bastano 150 euro per regalare a un bimbo un pomeriggio di auguri, merenda, musica, addobbi, palloncini colorati, clown e animazione, torta e candeline, ma soprattutto gli amici della scuola e del quartiere. Versando invece un totale di 400 euro sarà possibile organizzare ben due feste: una a prezzo pieno e una a prezzo scontato “in sospeso”. Un “compleanno sospeso” per sostenere le famiglie con una situazione economica piuttosto critica e, allo stesso tempo, permettere ai bimbi di poter festeggiare insieme ai compagni di scuola. Ogni festa si svolgerà negli spazi delle associazioni e delle cooperative dei diversi quartieri dove sono già previste attività per bambini e alla Casa dei diritti di via De Amicis 10. Alla realizzazione delle feste hanno contribuito donando giochi e palloncini “Mastro Geppetto” dei Fratelli Piana e “La Bottega del Palloncino”.

Un’iniziativa solidale molto interessante che, in un momento di crisi come quello attuale, rivendica il diritto alla felicità di tutti i bambini anche in un momento in cui le famiglie, ogni giorno, si trovano davanti a sacrifici e rinunce.

 

Un compleanno “sospeso” ultima modifica: 2014-12-23T18:27:04+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *