Un amico a quattro zampe per sconfiggere l’ansia nei bambini

1560 visualizzazioni Scrivi un commento

Il rapporto tra bambini e animali è spesso molto stretto e tanti sono i benefici che questa relazione sembra regalar loro. È già noto che nei bambini che hanno in casa un animale si registrino tassi inferiori di asma e di allergia. Ma, secondo un nuovo studio, condotto al Bassett Medical Center di New York e finanziato dal National Institute of Nursing Research dell’Eunice Kennedy Shriver National Institute of Child Health, i bambini che crescono con un animale domestico, da coccolare la notte, con cui parlare e giocare il giorno, hanno meno probabilità di soffrire di ansia. Secondo i ricercatori, visto che, i disturbi d’ansia spesso iniziano durante l’infanzia, affrontare delle condizioni precliniche durante l’infanzia è un obiettivo ragionevole per interventi di prevenzione.
Lo studio, guidato da Anne Gadomski e pubblicato sulla rivista “Preventing Chronic Disease”, è stato condotto per un periodo di 18 mesi su 643 bambini tra i 4 ed i 10 anni di età.  Ai loro genitori è stato fatto un test di screening computerizzato, DartScreen, usato per la valutazione del rischio mentale dei bambini, contenente domande su comportamento, alimentazione, attività fisica, indice di massa corporea, difficoltà emotive proprie e dei figli. I risultati ottenuti hanno mostrato che, la percentuale dei bambini con qualche disturbo d’ansia è del 12% tra quelli che vivono con un cagnolino (il 58% del totale, 370 vs 273)), una cifra inferiore rispetto al 21% di chi cresce senza un amico a quattro zampe. Dall’analisi è emerso che i benefici di una compagnia animale riguardano vari aspetti, ma che le differenze significative tra i possessori di cani e gli altri riguardano la componente ansia di separazione (il mio bambino ha paura di stare da solo in casa) e la componente di ansia sociale (il mio bambino è timido). L’analisi ha tenuto in considerazione vari elementi relativi al contesto socio-economico dal momento che, spiegano gli autori, le famiglie con animali domestici possono essere più stabili e più benestanti, fatto che da solo spiegherebbe le differenze tra i bambini.
Secondo quanto è emerso, dal punto di vista della salute mentale, spesso, i bambini di 7 o 8 anni definiscono gli animali domestici più importanti delle persone nel dare conforto, autostima, fiducia. In particolare dalla ricerca è emerso che i bambini con cani avevano meno ansia da separazione.
Inoltre, è noto che la terapia assistita con animali (TAA) porta benefici per la salute mentale e i disturbi dello sviluppo, riducendo i rischi di depressione e l’eccitazione, allevia l’ansia di separazione e migliora l’attaccamento nei bambini. I cani in particolare, seguendo i segnali comunicativi umani, possono essere molto efficaci per lo sviluppo emotivo dei bambini.
Secondo gli studiosi, nonostante i buoni risultati ottenuti, c’è comunque la  necessità di ulteriori studi.

Un amico a quattro zampe per sconfiggere l’ansia nei bambini ultima modifica: 2015-12-04T10:25:48+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *