Trekking urbano con itinerari molto prelibati

571 visualizzazioni Scrivi un commento

Il Trekking Urbano rappresenta un nuovo modo di fare turismo, meno strutturato e lontano dai circuiti più conosciuti. Un turismo sostenibile, più libero e ricco di sorprese che privilegia gli angoli più nascosti e meno noti delle città d’arte italiane. E’ uno sport dolce, adatto a tutte le età. Gli itinerari sono differenziati per lunghezza e per difficoltà al fine di poter essere percorsi sia da persone allenate che da meno esperti; si può praticare in qualsiasi periodo dell’anno, d’estate o d’inverno, di giorno o di notte. Il Trekking urbano è un’attività che oltre a far bene allo spirito e alla mente, permette di mantenersi in forma: camminare a passo sostenuto per almeno 20 minuti consente, infatti, di bruciare circa 150 kilocalorie; di allontanare i rischi, legati a ipertensione, osteoporosi e di curare le conseguenze della vita sedentaria come stress, ansietà, depressione. Gli itinerari proposti dalle città che in questi anni hanno aderito alla Giornata Nazionale del Trekking Urbano hanno una durata media che varia da una a quattro ore, consentendo a chi li percorre di bruciare da un minimo di 450 kilocalorie (percorso di un’ora) a un massimo di 1.800 kilocalorie (percorso di quattro ore) per volta.
Anche la 12ma edizione della Giornata nazionale del trekking urbano (31 ottobre), intitolata quest’anno “Cibo per l’anima, cibo per il corpo”, rende omaggio all’Expo, proponendo un’edizione polisensoriale (sarà un evento da vivere attraverso i cinque sensi), con un ricco programma di iniziative per scoprire, camminando, i luoghi più suggestivi delle città italiane, attraverso percorsi che uniranno arte, cultura, gusto e prodotti enogastronomici tipici. Un viaggio tra i prodotti di 19 regioni e ben 50 città italiane, guidate da Siena, alla scoperta della bontà (e varietà) della cucina italiana.
E fu proprio Siena, nel 2002, ad inventarsi un modo per attirare turisti in città anche durante la bassa stagione, proponendo ai turisti una serie di itinerari da percorrere a piedi tra le strade del Palio, il Duomo e Piazza del Campo. Nacque così il trekking urbano, che oggi, da iniziativa locale, è divenuto un progetto nazionale. Ogni 31 ottobre, dalla Sicilia al Trentino Alto Adige, decine di città organizzano percorsi da compiere a piedi ed il numero è in continua crescita. La media, per le città che aderiscono, oscilla tra i mille e i 4mila visitatori per edizione.

Trekking urbano con itinerari molto prelibati ultima modifica: 2015-10-26T19:27:46+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *