Storie di vita in movimento

1206 visualizzazioni Scrivi un commento

 

L’artrosi è una malattia degenerativa che danneggia le articolazioni, caratterizzata da lesioni progressive della cartilagine che riveste le superfici articolari e ossee. E’ un disturbo invalidante che colpisce il 50% delle persone che hanno superato i 60 anni.

Attualmente l’artrosi interessa milioni di persone in tutto il mondo mentre in Italia si attestano 4 milioni di soggetti affetti da questa patologia, più del 6% dell’intera popolazione, costretti a convivere con una serie di sintomi dolorosi: fastidi articolari, rigidità, tumefazione delle articolazioni e con una progressiva limitazione della mobilità. I tipi di artrosi più diffusi risultano essere proprio la coxartrosi, che colpisce l’anca, e la gonartrosi, che interessa il ginocchio.

Per dare un supporto ai malati ed alle loro famiglie è nato il progetto “Storie di vita in movimento”, una campagna di informazione sull’artrosi, i sintomi, le cause e le possibili soluzioni terapeutiche per affrontare la patologia e, insieme al proprio medico, scegliere il percorso di cura più appropriato.

Storie di vita in movimento è un progetto che prevede una serie di eventi locali e la diffusione di materiale informativo che sarà consultabile dal sito ufficiale dell’iniziativa (www.storiedivitainmovimento.it) finalizzati a condividere utili suggerimenti per alleviare i sintomi dell’artrosi e per favorire un veloce riacquisto della capacità di movimento.

All’interno del sito sarà possibile conoscere e ascoltare le storie di alcune persone che hanno riacquistato la totale capacità di movimento, oltre che consultare e scaricare alcuni materiali informativi sull’artrosi dell’anca e del ginocchio, sulle diverse terapie e su come prepararsi a un’eventuale operazione.

La campagna è stata realizzata grazie al patrocinio della Siot (Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia), della Società italiana di medicina generale e delle cure primarie (Simg), dell’Associazione nazionale malati reumatici (Anmar) e al contributo non condizionante di DePuy Synthes.

Scopo della campagna è quello di promuovere una corretta comunicazione su questa patologia e sulle tecniche di cura più indicate, infatti, è un approccio che supporterà sia i medici che i pazienti ad individuare e seguire il percorso terapeutico più efficace.

 

Storie di vita in movimento ultima modifica: 2014-12-11T10:49:39+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *