Stop al doppio mento senza l’utilizzo del bisturi

1030 visualizzazioni Scrivi un commento

Il doppio mento rappresenta uno dei difetti più difficili da correggere. L’area compresa tra mento e collo si segna facilmente, soprattutto dopo una certa età. Col passare del tempo qui possono comparire rughe, avvallamenti, antiestetiche pieghe. Il doppio mento quindi può accompagnarsi ad una cute invecchiata e segnata.
Fino ad oggi, l’unica soluzione per combattere questo inestetismo era rappresentata dalla chirurgia estetica: la liposuzione (il grasso viene aspirato attraverso l’introduzione di piccole cannule) e la laserlipolisi (il calore prodotto dal laser provoca la rottura degli adipociti con fuoriuscita di grasso), entrambe da effettuarsi in anestesia locale.
Dopo 10 anni di sperimentazioni e 19 studi ( che hanno verificato la sicurezza e l’efficacia su oltre 2500 persone), la Food and Drug administration americana ha ufficialmente approvato un nuovo medicinale iniettabile per il trattamento del grasso localizzato sotto il mento. A breve sarà disponibile anche in Italia.
Il farmaco contiene come principio attivo l’acido desossicolico, di origine naturale in grado di rompere le cellule adipose e di venire eliminato per via linfatica e renale. Al momento è utilizzato in combinazione con la fosfatidilcolina, anch’essa con proprietà di sciogliere gli adipociti. Studi hanno dimostrato che i prodotti che contengono entrambi questi principi attivi risultano essere meno efficaci rispetto al farmaco che contiene esclusivamente acido desossicolico. Questo principio attivo oltre a sciogliere l’adipe induce un’attivazione delle cellule produttrici di collagene che dona sostegno ed elasticità alla cute.
Il trattamento con acido desossicolico viene eseguito in ambulatorio, si basa su un’iniezione locale con un ago sottilissimo e non è necessaria anestesia. Possono comparire rossore e gonfiore che spariscono in poco tempo. Sono sufficienti 4-6 sedute a distanza di un mese l’una dall’altra. I risultati iniziano ad essere visibili dopo la prima seduta e gli effetti si consolidano col tempo, avolte è necessario però ricorrere al mantenimento. In caso di lassità cutanea seria risulta necessario un trattamento combinato, ad esempio con la radiofrequenza. Il farmaco non ha effetti collaterali, per precauzione è però sconsigliato in gravidanza ed allattamento.
Visti i buoni risultati ottenuti, il farmaco in futuro potrebbe essere utilizzato per il trattamento di altre zone del corpo come addome, fianchi, braccia, interno ed esterno coscia.

Stop al doppio mento senza l’utilizzo del bisturi ultima modifica: 2015-06-08T16:57:27+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *