Stato delle madri nel mondo: i migliori e i peggiori paesi dove crescere un bambino

754 visualizzazioni Scrivi un commento

In occasione dell’inaugurazione del “Villaggio di Save the Children” all’Expo di Milano, è stato presentato il 16esimo rapporto sullo “Stato delle Madri nel Mondo” stilato dalla medesima Onlus.

L’Italia si piazza al dodicesimo posto in una classifica di 179 Paesi, condotta dalla Norvegia e basata su una serie di criteri quali la salute della madre, l’educazione, il reddito, lo status delle donne. Rispetto all’anno precedente il nostro Paese ha perso una posizione. Uno slittamento causato principalmente dalla diminuzione nella partecipazione delle donne al governo (30,1% dei posti in parlamento nel 2015, contro il 30,6% del 2014) e negli anni dedicati all’istruzione (16 anni di formazione scolastica nel 2015 a fronte di 16,3 nel 2014).

Nella top ten della classifica si posizionano dopo la capolista: Finlandia, Islanda, Danimarca, Svezia, Olanda, Spagna Germania e Belgio. Un dominio incontrastato dei paesi scandinavi, che agevolati da disponibilità economiche investono e rendono priorità il benessere delle madri e la crescita e l’istruzione dei bambini. L’Australia, al nono posto, è l’unico stato extra-europeo presente ai vertici del rapporto.

Le ultime posizioni sono rappresentate da paesi africani, tra cui Sierra Leone e Repubblica Democratica del Congo. La presenza di violenti conflitti armati, la povertà e la scarsa scolarizzazione rendono questi paesi i peggiori luoghi al mondo dove diventare madre e crescere un bambino.

I dati riguardanti la mortalità infantile nelle diverse posizioni della classifica sono sconcertanti. Nei dieci Paesi che guidano la classifica una donna su 290 perderà suo figlio nei primi cinque anni di vita, mentre nelle ultime dici posizioni la disparità è elevatissima con il rapporto una su otto.

Gli Stati Uniti ricoprono la 33esima posizione (31esima nel 2014), con la capitale Washington che rappresenta il record di mortalità infantile tra le 24 capitali più ricche del mondo (7,9 decessi su mille nascite contro meno di due a Stoccolma e Oslo). Questo dato molto significativo dimostra come la sola ricchezza economica non garantisca stabilità e benessere per le madri e i propri bambini.

 

 

Stato delle madri nel mondo: i migliori e i peggiori paesi dove crescere un bambino ultima modifica: 2015-05-06T11:28:02+00:00 da Emanuele Pagani
Bio Autore

Emanuele Pagani

No Description or Default Description Here

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *