Shirataki, la pasta “zen”

1277 visualizzazioni Scrivi un commento

In Giappone l’attenzione ai cibi che fanno bene è da sempre altissima. In Italia invece siamo più portati all’attenzione per il gusto. La pasta shirataki è da secoli apprezzata in Giappone ed ora arriva anche in Italia. E’ un alimento che aiuta a vivere meglio, è preparata dalla lavorazione del glucamannano, una fibra ricavata da una radice giapponese di konjac ed è priva di calorie perché non contiene carboidrati, grassi e proteine, glutine e lattosio (per questo motivo è indicato per persone con intolleranze alimentari).
Questa pasta ha la forma di spaghetti, ma è più bianca e trasparente, quasi lucida. E’ l’ideale per chi è a dieta, ma non riesce a fare a meno di un piatto di pasta: 100g di shirataki contengono circa 30 calorie, rispetto alle 300 contenute in un normale piatto di pasta. Questi spaghetti danno un senso di sazietà immediato , grazie alle fibre che assorbono molta acqua e aumentano di volume sia durante la preparazione che una volta giunte nello stomaco.
Secondo alcuni studi e pubblicazioni scientifiche il glucomannano ha un ruolo importante nel colesterolo. Dai dati emersi da queste ricerche si è visto che pochi grammi/giorno di questa fibra per quattro settimane riducono i livelli di colesterolo totale (10%) e di trigliceridi (23%). Le fibre inoltre sono un importante aiuto per la motilità intestinale e questo alimento è indicato in particolar modo per i bambini e le donne in gravidanza.
Anche la sua preparazione è semplice: i gomitolini secchi di shirataki devono essere messi in acqua bollente per circa 7 minuti, poi devono essere scolati e lavati con acqua calda per togliere tracce di amido di tapioca che viene utilizzato per mantenere i gomitolini compatti. Dopo di che vendono fatti saltare in padella con il sugo desiderato.

Shirataki, la pasta “zen” ultima modifica: 2015-06-15T16:43:07+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *