Shiatsu: cibo per il corpo, la mente e lo spirito

770 visualizzazioni Scrivi un commento

Lo Shiatsu è una tecnica di massaggio del corpo che affonda le sue radici nelle forme di manipolazione e massaggio tradizionali cinesi. Non esistono prove scientifiche che sia in grado di curare alcuna malattia, ma gli operatori lo promuovono come un modo per coadiuvare l’efficacia delle cure farmacologiche, aiutare il rilassamento e affrontare la diminuita capacità auto-immune dell’organismo causata da stress e depressione. Lo Shiatsu si basa su cinque “pilastri”: il respiro, la postura, la perpendicolarità, la pressione e la sensazione di piacere/dolore. E’ una tecnica manuale basata principalmente sulle pressioni portate con i pollici, le dita, i palmi delle mani.
E’ ispirata a Expo 2015, la VI edizione della “Settimana dello shiatsu”, una manifestazione internazionale che si svolgerà dal 18 al 25 settembre, quest’anno affrontando il tema dell’alimentazione. Lo Shiatsu ha valenza tridimensionale: cibo per corpo, mente e spirito.
Con lo Shiatsu si va a stimolare un riequilibrio che interesserà simultaneamente sia il corpo fisico che gli aspetti psichici ed emozionali favorendo lo sviluppo di un nuovo atteggiamento mentale e di uno stile di vita atto a preservare e stimolare un nutrimento profondo di tutto l’essere umano e una armonica relazione con l’ambiente circostante.
La Settimana dello Shiatsu 2015 si articolerà in una serie di offerte al pubblico al fine di far conoscere le potenzialità dello Shiatsu e sviluppare il tema scelto quest’anno. I benefici di questa Antica Arte per la Salute si possono sperimentare nelle scuole della Federazione italiana shiatsu insegnanti, aperte fino al 25 settembre, o conoscere ascoltando gli operatori professionisti attestati ai tanti convegni in tutta Italia. Sia i trattamenti (devono essere prenotati) che gli incontri saranno gratuiti.

Shiatsu: cibo per il corpo, la mente e lo spirito ultima modifica: 2015-09-18T19:31:03+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *