Settembre: rimettiamoci in forma!

921 visualizzazioni Scrivi un commento

Le tanto attese vacanze sono arrivate e sono terminate, in alcuni casi lasciando qualche kg in più. Ma adesso è il momento di rimettersi in sesto ed organizzare questo nuovo anno lavorativo dal punto di vista del benessere, in modo da accogliere l’estate 2016 in piena forma!

Innanzitutto, è bene ripristinare gli orari standard. In vacanza ci si svegliava tardi e si andava a dormire a notte fonda, la qual cosa comportava, oltre ad uno stravolgimento delle attività, anche uno stravolgimento della dieta, con una traslazione dei pasti che vedeva una colazione ad ora di pranzo e un pranzo in pieno pomeriggio.

Dunque, riposizioniamo ogni pasto al suo giusto orario: una colazione tra le 7 e le 8:30 del mattino, che abbia sia una componente glucidica (fette biscottate o una fetta di pane e marmellata naturale, una fetta di torta fatta in casa, un po’ di frutta, un succo di frutta naturale, ecc) ed una componente proteica (latte, bevanda vegetale, yogurt greco, frutta secca); due spuntini, a metà mattina e a metà pomeriggio, dolce (un frutto o uno yogurt) oppure salato (un po’ di prosciutto crudo o di bresaola); un pranzo ed una cena completi di carboidrati, proteine, grassi e fibre. Per il pranzo cerchiamo di non andare oltre le ore 14 e per la cena manteniamoci tra le 20 e le 21.

Spesso capita che uno dei due pasti, in genere il pranzo, per motivi di lavoro, venga consumato fuori casa. In questo caso la componente glucidica può consistere in un panino, preferibilmente di segale, con un secondo ed un contorno all’interno. Per chi ha la possibilità di portare la “schiscetta” da casa è possibile optare per un’insalata fredda di riso o di farro o di avena con all’interno, oltre alle verdure, una componente proteica, quale pollo, polpo, gamberi, tonno, ecc.

Onnipresenti nei nostri pasti devono essere l’olio extravergine di oliva (esistono altre fonti lipidiche altrettanto importanti, ma questa è la più conosciuta e la più “semplice”), circa un cucchiaio a pasto, ed un contorno di verdure.

Il benessere, ovviamente, inizia a tavola, ma non si ferma lì. E’ importante dedicare anche un po’ di tempo alla cura del nostro corpo “dall’esterno” e non solo “dall’interno”.

Per 3 giorni alla settimana ritagliamoci un’oretta al giorno da dedicare ad un po’ di allenamento fisico, praticando uno sport specifico, oppure in palestra. Di recente hanno preso piede i workout casalinghi, consigliati ai più motivati. Ne esistono molti programmi, si possono facilmente trovare anche facendo una ricerca su internet. In quest’ultimo caso, però, è consigliabile avere già un’infarinatura di fitness o avere comunque, almeno all’inizio, una persona che ci possa seguire, in quanto alcuni movimenti, eseguiti in maniera sbagliata, non solo non danno l’effetto sperato, ma possono comportare anche danni fisici.

Detto questo, è il momento: diamoci da fare!

 

Settembre: rimettiamoci in forma! ultima modifica: 2015-08-25T23:43:18+00:00 da giovannacorona@email.it
Bio Autore

giovannacorona@email.it

Laureata in Scienze Ambientali ed in Biotecnologie, ho un Dottorato di Ricerca in Patologia Generale e lavoro come Biologa Nutrizionista da alcuni anni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *