Selenio, un aiuto alla fertilità femminile

981 visualizzazioni Scrivi un commento

 

L’infertilità femminile purtroppo è un problema che oggi affligge molte donne che vorrebbero diventare mamme. Accanto alle classiche cure, si potrebbero osservare, nella vita di tutti i giorni, dei piccoli accorgimenti che potrebbero aiutare ad esaudire questo desiderio.

Infatti, secondo quanto affermano alcuni ricercatori australiani, che lavorano all’Università di Adelaide, il consumo di alcuni prodotti (noci  brasiliane, frutti di mare e carne rossa) aumenta la fertilità femminile, aumentando le possibilità di concepimento grazie agli antiossidanti in essi contenuti. I benefici per la fertilità femminile sono dati dal selenio contenuto in questi alimenti che favorirebbe, a livello dei follicoli ovarici responsabili dell’ovulazione nelle donne, un migliore stato di salute. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Metallomics.

Secondo uno degli autori dello studio, la Dott.ssa Melanie Ceko, i ricercatori stessi sospettano che il selenio giochi un ruolo chiave come antiossidante durante le ultime fasi dello sviluppo follicolare, aiutando a generare un ambiente sano per l’uovo.

Nel corso dello studio, i ricercatori hanno puntato a individuare quali fossero le aree ovariche nelle quali si collocava con esattezza il selenio, già ritenuto un elemento importante nella fertilità maschile: la presenza del selenio  e delle selenioproteine è risultata maggiore nei follicoli ovarici grandi e sani.

Il selenio è un oligoelemento essenziale che si trova nei cibi ricchi di proteine come carne, frutti di mare e frutta secca col guscio. E’ un elemento importante per molte funzioni biologiche come la risposta immunitaria, la produzione di ormoni tiroidei e agisce come antiossidante, aiutando l’organismo a disintossicarsi dai componenti chimici dannosi.

Le donne che stanno pianificando una gravidanza, dovrebbero quindi introdurre con la dieta un giusto apporto di selenio. Gli studi raccomandano anche ai futuri papà di assumere tutti i giorni un multivitaminico contenente zinco e selenio per un periodo di tre mesi prima del concepimento.

 

Selenio, un aiuto alla fertilità femminile ultima modifica: 2015-01-07T16:03:33+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *