Il ristorante nella cascata

299 visualizzazioni Scrivi un commento

Una piantagione di cocco così grande da ospitare un villaggio rurale, un vulcano, un lago artificiale creato da una piccola centrale idroelettrica costruita per dare energia alla piantagione stessa, una cascata e un ristorante il tutto circondato dalla lussureggiante vegetazione.
La piantagione Villa Escudero si trova a circa tre ore da Manila e a 10 chilometri dalla città di San Pablo ed è aperta al pubblico e ai turisti dal 1981. Qui si può visitare un museo con i più svariati oggetti, si può assistere ad uno spettacolo tradizionale e poi su di un carretto trainato da bufali si arriva alle cascate dove è possibile consumare un tipico pasto filippino con i piedi immersi nell’acqua.

Le cascate sono tra i più straordinari spettacoli della natura, ma osservarle da vicino non è sempre possibile. A Villa Escudero si può vivere un’esperienza davvero unica: il ristorante si trova ai piedi delle Labasin Falls, qui si può pranzare o cenare e provare l’emozione di una lunga pausa proprio accanto ad una cascata. Sulla riva delle cascate gli ospiti possono degustare le pietanze della cucina locale, sedendosi a tavoli di bambù realizzati a mano agli artigiani filippini, mentre l’acqua scorre direttamente al di sotto dei loro piedi. I più coraggiosi possono avvicinarsi all’acqua che scorre dall’alto per godere di un massaggio benefico o fare una breve doccia prima di dedicarsi al pranzo. Per sedersi ai tavoli non si indossano scarpe o pantaloni lunghi. L’ideale sarebbe portare con sé direttamente il costume da bagno. Gli ospiti, dopo aver mangiato ed essersi rinfrescati sulle rive della cascata, possono dedicarsi alle attività turistiche disponibili nella zona, dal rafting al birdwatching, oppure possono avventurarsi nei villaggi vicini, alla scoperta delle tradizioni locali.

Il ristorante nella cascata ultima modifica: 2017-09-21T10:30:09+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *