Rimedi verdi contro i problemi femminili

616 visualizzazioni Scrivi un commento

La “sindrome premestruale” è un disturbo di cui soffrono molte donne. I disturbi dovuti all’impennata degli estrogeni possono essere attenuati anche con rimedi naturali. Tutte le cure fitoterapiche impiegate per la sindrome premestruale devono essere seguite i 15 giorni che precedono la comparsa della mestruazione e vanno ripetute 2/3 cicli successivi. Per eliminare i sintomi si possono usare le piante che agiscono sull’alterazione ormonale come l’agnocasto, anti-estrogeno che consente di riequilibrare la produzione ormonale a favore del progesterone; il buchu ha un’azione simile ed è indicato quando si è in presenza anche di ritenzione idrica. In alternativa si possono usare in coppia due gemmoterapici: lampone che regolarizza la produzione di ormoni e la linfa di betulla che migliora l’equilibrio ormonale e aumenta la diuresi e l’eliminazione delle scorie.
Esistono inoltre delle piante che consentono di migliorare sia i sintomi fisici che psicologici. In caso di importante ritenzione idrica è consigliata fumaria, diuretica e drenante; mentre contro ansia, agitazione ed insonnia è ottima l’escolzia che favorisce il rilassamento.
E’ importante fare attività fisica; non fumare in quanto il fumo altera l’equilibrio ormonale; limitare latte e derivati, caffè, zuccheri, sale, tutti alimenti che favoriscono la ritenzione idrica. E’ possibile anche prendere degli integratori a base di vitamine e sali minerali, soprattutto magnesio. In caso di sintomi molto accentuati è meglio consultare il medico.

Rimedi verdi contro i problemi femminili ultima modifica: 2015-07-31T17:02:07+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *