Quanto è importante l’igiene orale in gravidanza?

991 visualizzazioni Scrivi un commento

Tra le più comuni patologie a carico del cavo orale ci sono le gengiviti e le parodontiti. Le gengiviti sono delle infiammazioni dei tessuti molli superficiali date dall’accumulo di placca che si manifestano con sanguinamento durante il lavaggio dei denti o la durante la masticazione, gonfiore ed eventuale dolore gengivale. Le parodontiti sono infiammazioni che colpiscono sia tessuti superficiali che profondi e che portano alla perdita irreversibile di tessuti di supporto per i denti. Si manifestano in primis con la formazione di una tasca parodontale, retrazione e sanguinamento gengivale, alitosi, ascessi, mobilità dentale. La donna in gravidanza è più soggetta a queste patologie a livello del cavo orale. Tra le principali cause ci sono i cambiamenti dei livelli ormonali (aumento di estrogeni e progesterone); nel cavo orale c’è un incremento selettivo di alcuni microrganismi patogeni, ad esempio Porphyromonas gingivalis. Sono stati effettuati diversi studi per cercare la relazione tra le malattie parodontali e complicanze sulla salute del feto e del bambino, tra queste: nascita pre-termine, riduzione del peso del bambino alla nascita, diabete gestazionale. Anche se in letteratura è stata confermata questa correlazione, molti studi hanno dimostrato una non significatività statistica. Da questi studi si è però osservato come il trattamento di donne in gravidanza con problemi parodontici abbia portato un miglioramento del loro stato di salute a livello del cavo orale.

Quanto è importante l’igiene orale in gravidanza? ultima modifica: 2014-09-08T11:18:32+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *