Pop Physique migliora il corpo e l’intesa col partner

4555 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Pop Physique è l’ultima tendenza del fitness che promette un corpo tonico e che fa impazzire le star di Hollywood. Consiste in un allenamento che combina esercizi di tonificazione e stretching attraverso una successione di movimenti sinuosi e seducenti che, ha detta di chi l’ha provato permette di migliorare l’intesa sotto le lenzuola. Il Pop Physique è nato negli anni ’70, ma è stato successivamente perfezionato e brevettato dall’americana Jennifer Williams, ballerina e istruttrice di pilates e a breve arriverà anche in Europa.

Una lezione di Pop Physique è accompagnata da musica e dura 60 minuti ed inizia con una serie di esercizi a corpo libero tra cui flessioni, piegamenti ed esercizi per gambe, glutei, addominali. Successivamente si passa all’uso di pesi ed elastici per rinforzare le braccia e in fine si passa alla sbarra per migliorare flessibilità e forza degli arti inferiori. Alla fine della lezione si fanno esercizi di defaticamento: allungamento e respirazione diaframmatica. Per ogni lezione si possono perdere dalle 300 alle 500 Kcal. L’ideale sarebbe fare almeno tre lezioni la settimana.

I benefici di questa nuova disciplina sono molteplici, allunga e tonifica i muscoli sempre mantenendo la femminilità del corpo; aumenta l’autostima e la confidenza col proprio corpo; migliora l’attività sessuale; aiuta a perdere peso e ad avere una corretta postura. Inoltre, con le giuste precauzioni può essere adatto anche alle donne in gravidanza, permettendo loro di migliorare la flessibilità e la respirazione.

I contro sono rappresentati dal fatto che il Pop Physique non è molto economico, è ancora poco diffuso in Italia e non è adatto ai bambini. Per il momento è solo possibile acquistare online i cd che illustrano questo metodo oppure guardare su YouTube i vari tutorial. E’ inoltre disponibile la app per Android ed Apple.

Pop Physique migliora il corpo e l’intesa col partner ultima modifica: 2014-12-16T15:02:03+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *