Più in “gamba” più in salute

661 visualizzazioni Scrivi un commento

Che camminare faccia bene al corpo e alla mente non è una novità, adesso però sembra che basterebbero 25 minuti al giorno per allungare la vita di ben 7 anni. Questo è quanto riportato da uno studio tedesco condotto presso l’Università di Saarland, e recentemente presentato al Congresso della Società Europea di Cardiologia che si è tenuto a Londra.
La malattia coronarica è una delle più importanti cause di morte del Regno Unito, secondo l’Independent causa un morto ogni sette secondi; ma è anche ai primi posti delle cause di decesso a livello mondiale.
E se l’esercizio fisico è stato a lungo visto come un metodo per ridurre i rischi, dovuto all’abbassamento del livello di obesità e diabete, pare che sia anche responsabile dell’aumento della durata della vita.
I ricercatori tedeschi hanno infatti scoperto che l’esercizio fisico moderato potrebbe dimezzare il rischio di morire di un attacco di cuore per le persone comprese fra i 50 e i 60 anni. Nel corso dello studio, condotto su un campione di 70 persone sane e non fumatrici tra i 30 e i 60 anni che conducevano una vita sedentaria, si è notato che il passaggio a uno stile movimentato, fatto di attività aerobica continua unita anche ad allenamenti più intensi, ha prodotto una serie di miglioramenti della loro salute riscontrabili negli esami del sangue effettuati durante i mesi di regolare esercizio aerobico. Tra le altre cose, i ricercatori hanno scoperto che l’attività ha rallentato il processo di invecchiamento e ha attivato un processo di riparazione del DNA.
Secondo Sanjay Sharma, professore di malattie cardiache ereditarie in Cardiologia dello Sport alla St. George’s University Hospitals NHS Foundation Trust di Londra, quando le persone si allenano regolarmente, possono essere in grado di rallentare il processo di invecchiamento .
Purtroppo è impossibile non invecchiare, quello che è possibile è ritardare quel momento. L’esercizio fisico, infatti, fa guadagnare dai 3 ai 7 anni di vita; inoltre è un antidepressivo, migliora la funzione cognitiva e ora ci sono prove che potrebbe ritardare l’insorgere della demenza.
L’ideale quindi, secondo gli esperti, è che tutti dovrebbero fare almeno 20 minuti di camminata a passo svelto o di jogging al giorno, sostituendola a uno stile di vita sedentario e a una dieta non salutare. Si può iniziare a qualunque età, consigliano gli esperti, ci saranno comunque dei benefici.

Più in “gamba” più in salute ultima modifica: 2015-09-27T05:46:47+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *