Peeling con la luce fredda del laser

719 visualizzazioni Scrivi un commento

Prima di un trattamento estetico solitamente viene fatto il peeling chimico, necessario per pulire a fondo la pelle: le sostanze chimiche vanno ad eliminare le cellule superficiali e allo stesso tempo, stimolano quelle profonde a produrre nuovo collagene, rendendo (dopo diverse sedute) l’epidermide più liscia e luminosa e con rughe meno marcate. Oggi però, per potenziare gli effetti ringiovanenti il peeling viene accoppiato ad un’apparecchiatura laser. Per la nostra bellezza in arrivo dagli Stati Uniti un nuovo trattamento, il laserpeel; certificato dalla Fda (Food and drug administration).
Il trattamento laserpeel raggiunge l’epidermide in modo uniforme ed omogeneo, senza provocare dolore o lasciare segni. L’energia del laser rimuove istantaneamente gli strati superficiali della pelle, eliminando, attraverso la vaporizzazione, le cellule danneggiate e, contemporaneamente, attivando il prpcesso di rigenerazione dermica con un significativo ringiovanimento generale.
Il trattamento viene effettuato in ambulatorio, senza alcuna anestesia, da un medico estetico che, dopo aver rimosso ogni traccia di trucco e regolato l’intensità di calore da utilizzare in base al tipo di pelle, indirizza su viso e decolleté degli spot luminosi veloci, regolari e ravvicinati che fanno si che avvenga la vaporizzazione delle cellule danneggiate. Al termine del trattamento si possono presentare leggero rossore che tende a scomparire spontaneamente nel giro di un paio di giorni o leggero calore che si attenua con degli impacchi di ghiaccio per pochi minuti.  La seduta dura dai 5 ai 10 minuti ed il suo costo varia dai 250 ai 300 euro. E’ sufficiente una sola seduta per ottenere subito una pelle più liscia e luminosa, i risultati migliorano nei giorni successivi grazie alla rigenerazione cellulare con formazione di nuovo collagene ed elastina.
Questo trattamento è adatto a chiunque voglia “ringiovanire” il suo aspetto in modo soft, senza dover ricorrere a iniezioni. Inoltre, è indicato per chi ha intenzione di sottoporsi ad altri trattamenti estetici come filler o botulino, perché rende la pelle più recettiva ai principi attivi delle sostanze iniettabili. Non dev’essere fatto in gravidanza e da chi è in cura con farmaci fotosensibilizzanti.

Peeling con la luce fredda del laser ultima modifica: 2015-10-29T13:35:03+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *