Nella Grotta Mangiapane il tempo si è fermato

715 visualizzazioni Scrivi un commento

Le Grotte di Scurati rappresentano uno dei luoghi più curiosi della Sicilia, si trovano nel comune di Custonaci, in provincia di Trapani e sono nove: Mangiapane, Buffa, del Crocifisso, Rumena, Miceli, Cufuni, della Clava, Maria Santissima, e Abisso del Purgatorio. L’area è interessata dal fenomeno del carsismo, che appunto ha dato vita alle numerose grotte, e la Grotta Mangiapane è  la più grande. Posta ad un’altitudine di 55-60  metri sopra il livello del mare, alta circa 70 metri e profonda 50, fu abitata dall’uomo sin dal Paleolitico superiore.
La grotta prende il nome dalla famiglia Mangiapane che la abitò dal 1819 fino ai primi anni Cinquanta, facendone un micro borgo di pastori incuneato nella grotta. L’importanza di questa grotta viene dal fatto che al suo interno sono stati rinvenuti reperti fossili risalenti al Paleolitico Superiore (denti e ossa di animali, selci lavorate, ossidiana e pitture rupestri) tuttora conservati presso il museo Pepoli di Trapani, il museo della Preistoria della Torre di Ligny e il museo Etno-antropologico di Parigi. E proprio per la presenza di pitture rupestri la grotta è anche stata chiamata “Grotta degli Uffizi”.
Mangiapane non è solo una grotta, ma al suo interno è custodito un villaggio in miniatura: ci sono abitazioni botteghe, cucine, stalle. La visione è suggestiva e molto scenografica, si passeggia tra le botteghe del calzolaio e del fabbro, c‘è la cucina con un vecchissimo forno a legna, le camere da letto, le stalle.
Da alcuni anni, proprio nella Grotta Mangiapanela comunità locale organizza un magico presepe vivente che ha permesso il recupero e la bonifica degli ambienti che negli anni erano stati lasciati soltanto come ricovero per il bestiame. Inoltre, sempre nella grotta, sono stati girati alcuni episodi della serie televisiva “Il commissario Montalbano”.

Nella Grotta Mangiapane il tempo si è fermato ultima modifica: 2015-10-01T17:05:09+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *