Naso libero per gli allergici

1078 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Starnuti, prurito, naso chiuso, occhi che lacrimano sono sintomi molto comuni spesso associati al raffreddore. Non sempre però è il raffreddore ad essere la causa, molte volte, invece, sono sintomi di rinite allergica, una patologia delle vie respiratorie in costante crescita a causa dell’inquinamento e delle modificazioni climatiche. La rinite allergica rappresenta un disturbo sintomatico del naso provocato dall’infiammazione della mucosa respiratoria, che si manifesta quando l’organismo (naso o gola) viene in contatto con un allergene. A questo punto, il sistema immunitario della persona allergica produce una quantità eccessiva di anticorpi che reagiscono alle sostanze erroneamente riconosciute come nemiche.

In base alla durata ed alla severità dei sintomi la rinite allergica può essere classificata da intermittente a persistente e da lieve a grave. Le forme più aggressive sono quelle legate alla polvere e agli animali, una situazione che dura tutto l’anno; mentre le forme meno fastidiose sono quelle periodiche legate ad esempio alla fioritura delle piante. La diagnosi di rinite allergica deve essere fatta rigorosamente da un medico o da uno specialista. A supporto della diagnosi, il medico potrà richiedere alcuni esami di approfondimento (test allergologici, endoscopia nasale, spirometria).

“Etciù! Rinite?” è un progetto di sensibilizzazione ed informazione giunto alla sua seconda edizione e promosso dalle principali società scientifiche presenti sul territorio nazionale con il patrocinio di FEDERASMA e Allergie Onlus-Federazione Italiana Pazienti e APAItalia-Associazione Pazienti Allergici.  Questa campagna di comunicazione a livello nazionale è un’iniziativa finalizzata a far conoscere i sintomi della rinite allergica e sensibilizzare la popolazione su questa patologia ampiamente diffusa, ma ancora sottovalutata nonostante possa essere l’anticamera di altri disturbi più gravi e pericolosi come l’asma, oltre che essere causa di malessere e peggioramento della qualità della vita. Questa iniziativa prevede anche la distribuzione di materiale informativo attraverso le farmacie, gli ambulatori medici e i Centri allergologici, “Etciù!Rinite?”mette a disposizione di tutti coloro che vorranno partecipare, la possibilità di sottoporsi ad una visita specialistica allergologica gratuita e ad esami specifici, come il prick test, presso uno dei 30 Centri aderenti.

 

 

Naso libero per gli allergici ultima modifica: 2015-03-04T15:17:34+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *