Napoli: City Film Festival, 1° edizione

990 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Si svolgerà a Napoli, dal 27 novembre al 3 dicembre, la prima edizione del City Film Festival: un festival di cinema documentario e fotografia dedicato alla rappresentazione della città, organizzato dall’Associazione Ugo Matania e diretto da Silvia Angrisani e Lorenzo Cioffi, che prevede appuntamenti ad ingresso libero, fino ad esaurimento posti e che si terrà in suggestivi luoghi cittadini quali l’Istituto Francese di Napoli Grenoble, il Palazzo Serra di Cassano, la Mediateca Santa Sofia e Casa Matania.

Il programma di questo Festival si articola in quattro sezioni principali: Atlante, Vedute Napoletane, In Residenza, Fotografia, che insieme rappresentano la città attraverso le potenzialità del cinema documentario, nelle sue varie forme e manifestazioni, e della fotografia.

Nella sezione “Atlante” presentata al Grenoble si proietteranno 12 documentari internazionali selezionati tra le migliori produzioni degli ultimi 3 anni. Si viaggerà a Londra, Detroit, Tokyo, Ouagadugou, Teheran, Roma, New York, Los Angeles, Rio de Janeiro, Budapest; ogni film farà viaggiare in modo diverso, perché i documentari selezionati sono eterogenei per forma e stile. Con Atlante si potrà scoprire la diversità di forme che le città assumono nel mondo e i modi in cui gli individui interagiscono con lo spazio urbano, in un rapporto di reciproco cambiamento.

Nella sezione documentaristica “Vedute napoletane”, che si svolgerà alla Mediateca Santa Sofia, si propone di approfondire la rappresentazione della città di Napoli attraverso il cinema documentario nell’ultimo decennio. Vedute Napoletane è un workshop, costituito da un ciclo di incontri con i principali documentaristi che hanno lavorato con e sulla città di Napoli in questi anni.

“In Residenza” è la sezione dedicata alle produzioni del City Film Festival: NapolIslam, appunti per un film, il documentario di Ernesto Pagano, è dedicato alla presenza dell’Islam a Napoli e in particolare ai napoletani che si sono convertiti alla religione musulmana. I luoghi del festival sono illustrati da quattro cortometraggi.

Infine, le “mostre fotografiche”: Napoli, cento anni fa e oggi. Due sguardi, due epoche. Pier Luigi Pretti, fotografo viaggiatore d’inizio ‘900, con una selezione di immagini stereoscopiche dedicata alle città di Napoli e Parigi e ai loro abitanti e Corrado Costetti, la cui mostra è invece un itinerario nella Napoli contemporanea, lontano dai suoi luoghi più riconoscibili e dai suoi abitanti, che lascia emergere lo spazio, la luce e i colori.

Obiettivo del City Film Festival sarà quello di essere un festival fortemente ancorato alla città di Napoli, ma con lo sguardo rivolto al mondo. Cuore del festival è il rapporto tra realtà e linguaggio audiovisivo, un rapporto che verrà esplorato attraverso il cinema documentario che, nelle sue varie forme e manifestazioni, provocherà lo spettatore spingendolo ad interrogarsi sul valore del cinema come strumento di conoscenza. Questo Festival vuole ispirare. Ispirare ospitando film che parlano della vicinanza di uomini lontani, ma anche dell’altrove radicale; film la cui capacità di re-invenzione è legata alla forza di uno sguardo. Film che, credendo nel linguaggio e nella possibilità di raccontare, ispirano fiducia nell’uomo.

 

Napoli: City Film Festival, 1° edizione ultima modifica: 2014-11-24T17:32:15+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *