L’organo che trasforma le onde del mare in musica

466 visualizzazioni Scrivi un commento

“…Il mare incanta, il mare uccide, commuove, spaventa, fa anche ridere, alle volte, sparisce, ogni tanto, si traveste da lago, oppure costruisce tempeste, divora navi, regala ricchezze, non dà risposte, è saggio, è dolce, è potente, è imprevedibile. Ma soprattutto: il mare chiama…”. Ecco alcune frasi, del romanzo Oceano Mare di Alessandro Baricco, che racchiudono pura poesia.
La poesia del mare, il suo rumore profondo e incessante, l’immensità della natura e il movimento delle onde che con il loro fragore provocano sensazioni uniche e indescrivibili. Bene, un architetto croato ha immaginato tutto questo unito alla musica, una musica suonata dal mare. Nikola Bašić, questo è il suo nome, ha pensato di trasformare questo connubio in qualcosa di armonico e piacevole all’udito: ha costruito un organo che trasforma le note di mare in musica.
Il maestoso organo, il Morske Orgulje, è stato progettato nel lontano 2005, lungo la banchina del molo della città di Zara in Croazia. La struttura è parte di un progetto di ricostruzione del fronte costiero della città, distrutta durante la seconda guerra mondiale. L’organo è stato forgiato in alcuni scalini, ed è composto da canali connessi a 35 canne di polietilene di diverse lunghezza, diametro e dimensione, poste sotto i gradoni bianchi che scendono verso il mare, ciascuna collegata a sua volta a differenti corde musicali, per ottenere naturalmente suoni di vario tipo, di tonalità differenti; grazie all’aria spinta delle onde queste entrano poi in vibrazione dando vita ad arrangiamenti casuali e melodie che cambiano continuamente, e dipendono da come le onde vengono a contatto con l’organo. A seconda di come le onde entrano a contatto con l’organo si producono sette accordi e cinque tonalità, tipici della musica dalmata.
La musica si propaga nell’aria grazie a delle aperture che si trovano nella pavimentazione nella riva per terminare poi nel canale e cambia naturalmente a seconda delle condizioni del mare. Se il mare è agitato, allora si udirà una melodia più alta e forte, in caso contrario sarà più dolce e delicata.

L’organo che trasforma le onde del mare in musica ultima modifica: 2015-11-19T12:07:00+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *