Lo stress può causare la sindrome da affaticamento cronico

811 visualizzazioni Scrivi un commento

La sindrome da affaticamento cronico (chronic fatigue syndrome, CFS) è una patologia che può esprimersi con quadri particolarmente gravi ed invalidanti. Nonostante sia diffusa, la sua difficile diagnosi la rende una malattia rara. Le cause di questa sindrome sono ad oggi sconosciute, nessuno studio è riuscito a dimostrare con certezza quali possano essere i fattori scatenanti. Molte ricerche hanno appurato che lo stress (soprattutto se ricorrente e di varia origine) può essere un fattore di insorgenza di una CFS. Hanno visto infatti che l’esposizione ripetitiva allo stress nei soggetti ipersensibili, determinerebbe con il tempo l’instaurarsi di una CFS, in seguito alla riduzione dei meccanismi di difesa.
I sintomi più frequenti sono affaticamento cronico, dolori muscolari, diarrea o stipsi, dolori addominali ed insonnia. Anche per quanto riguarda terapie farmacologiche valide per la CFS, ad oggi non ne esistono: per il momento sono impiegati sia analgesici che antidolorifici, ma i risultati non sono incoraggianti. Sono stati utilizzati anche gli antidepressivi triciclici per migliorare la qualità del sonno e tentare di ridurre i dolori muscolari.
Al momento è stato fatto uno studio che ha previsto la somministrazione, nei soggetti con CFS, del Gin Pent, una varietà di pianta di origine asiatica che presenta numerose attività tra cui: antiossidante, antistress, vasoregolatore, immunostimolante. Il numero dei pazienti dello studio è eseguo (20), ma i risultati ottenuti sembrano buoni. Ai pazienti è stato somministrato Gin Pent sotto forma di compresse da 350mg (3 al giorno: 2 al mattino e 1 al pomeriggio) per tre mesi, allo scadere del periodo di trattamento nel 30% dei casi si è osservata una completa scomparsa o una netta riduzione dell’affaticamento, mentre nel 68% dei casi si è osservata una sensibile riduzione della stanchezza e dei sintomi correlati.
Nonostante sia il numero di pazienti che la durata dello studio siano ridotti (saranno ampliati nelle ricerche successive), si può affermare la validità di Gin Pent nelle CFS, soprattutto in soggetti meno anziani e con una storia più breve, in assenza di effetti collaterali importanti.

Lo stress può causare la sindrome da affaticamento cronico ultima modifica: 2015-07-29T09:25:35+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *