Le proprietà dimagranti dei fagioli

142 visualizzazioni Scrivi un commento

Il comunissimo fagiolo, Phaseolus vulgaris, è un legume che racchiude in sé proprietà eccezionali, tra le quali quella di dimagrire e di mantenersi in forma.

Il fagiolo è una pianta erbacea, annuale, rampicante, appartenente alla famiglia delle leguminose, Fabaceae. E’ una pianta molto antica originaria dell’America centrale e meridionale che cresce molto bene in zone con climi caldi; venne introdotto in Europa dopo la scoperta dell’America.

A scopo alimentare sono utilizzati i semi, mentre a scopo medicinale e terapeutico sono impiegati esclusivamente i baccelli freschi o essiccati. In omeopatia ed in erboristeria viene utilizzato il guscio del fagiolo come valido coadiuvante nelle diete dimagranti e nei regimi ipocalorici: il baccello del fagiolo agisce, grazie alle fibre, riducendo lo stimolo dell’appetito e accelerando il transito intestinale, di modo che il cibo risulti meno disponibile ad essere completamente assimilato.

Il Phaseolus vulgaris presenta ottimi valori nutrizionali, è ricco di carboidrati (che forniscono energia), ha un buon apporto proteico ed un ridotto contenuto di grassi. I fagioli sono ricchi di vitamine (A, B, C ed E), contengono sali minerali ed oligominerali (potassio, calcio, zinco, fosforo, ferro) e aminoacidi come arginina, tirosina, lisina, triptofano, asparagina. Sono ricchi di lecitina (fosfolipide che favorisce l’emulsione dei grassi, evitandone l’accumulo nel sangue e di conseguenza riducendo il livello di colesterolo),

Come detto in precedenza, la fibra della buccia è fondamentale per il metabolismo ed è un alleato prezioso per raggiungere il senso di sazietà.

E’ importante ricordare che il fagiolo non dev’essere consumato crudo, questo perché contiene una lectina tossica (la fasina): generalmente la fasina, come tutte le lectine, viene inattivata con il calore. Al contrario, l’ingestione di baccelli e semi crudi permette alla fasina di essere assorbita e di causare severe gastroenteriti.

Accanto alla proprietà dimagrante, ha anche importanti proprietà ipoglicemizzanti (grazie alla presenza di glucochinina, sostanza di origine vegetale ad attività insulinosimile) e diuretiche.

E’ quindi impiegato, sotto controllo medico, come coadiuvante nella cura del diabete, per aumentare la diuresi (grazie alla su attività antidiscrasica) e per prevenire la formazione di renella o calcoli renali .

 

In commercio esistono compresse a base di baccelli di fagiolo, efficaci per curare l’ipertensione, per abbassare i livelli di colesterolo e della glicemia nel sangue e nella cura di sovrappeso ed obesità.

Il fagiolo viene selezionato in un complesso glicoproteico e polisaccaridico specifico che aiuta a ridurre fino al 66% la digestione e l’assorbimento di carboidrati complessi (ad esempio quelli di pane e pasta), diminuendo l’apporto calorico dei pasti e contribuendo efficacemente alla riduzione del peso corporeo in soggetti obesi o in sovrappeso.

Il ridotto assorbimento dei carboidrati risulta essere alla base dell’abbassamento dei livelli di glicemia nel plasma, con conseguente diminuzione della secrezione di insulina (e quindi meno fame percepita).

 

Il fagiolo non presenta particolari effetti collaterali alle dosi terapeutiche, a meno che non ci sia un’ipersensibilità accertata ad uno o più componenti delle compresse. 

Le proprietà dimagranti dei fagioli ultima modifica: 2018-01-08T12:00:41+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *