L’asino, il compagno ideale di viaggio

117 visualizzazioni Scrivi un commento

La vacanza al mare non è solo spiaggia e bagni: all’Isola d’Elba, meta amatissima dai turisti, c’è un appuntamento speciale. Non tutti sanno infatti che, oltre alle sue meravigliose spiagge e ai mari cristallini, l’isola nasconde sentieri che offrono bellissimi panorami sulla costa; passeggiate che è possibile effettuare in sella agli asinelli.

I somari sono animali adorabili, perché oltre che essere di grande aiuto nel trasporto di grossi pesi, sono compagni di viaggio docili, mansueti, dall’atteggiamento pacato e leggero, specie se rapportato ai normali ritmi di vita a cui siamo abituati.

Il nuovo modo per vivere la natura su quest’isola si chiama Donkey Trekking, a proporlo è la Somareria dell’Elba, progetto ideato dalla guida ambientale ed escursionista Luca Giusti. A bordo di un somaro, si potranno affrontare escursioni nella natura, incontrando paesini pittoreschi. Lungo il cammino la guida racconta la storia dei luoghi e degli antichi strumenti utilizzati per l’agricoltura, oggi sostituiti dalla tecnologia.

Secondo Luca Giusti, la Somareria dell’Elba, attraverso un programma di escursioni adatte a tutte le fasce di età, propone principalmente passeggiate nella natura in compagnia del ritmo calmo e lento dei somari. Nasce così un modo nuovo di vivere l’immersione nella natura apprezzandone al meglio la bellezza, permettendo di liberaci in modo più profondo dagli effetti che la vita frenetica ha su di noi. La natura è bella perché colorata, spesso silenziosa, offre occasioni di riflessione. Il somaro ci invita alla lentezza, ottimo osservatore, con esso si percorrono sentieri con prudenza e saggio rispetto.

Provando questa esperienza si verrà coinvolti nella dimensione fisica del contatto con l’animale, si riceveranno benefici persino psichici dato che l’esperienza coinvolge anche il lato emotivo, grazie alla tenerezza che questi animali suscitano nell’uomo.

Il somaro, aggiunge Luca Giusti , è un animale che incuriosisce e calamita l’attenzione di molti, specie durante l’attraversamento di piccoli centri abitati, in cui capita di assistere a raduni di curiosi che accerchiano i somari per accarezzarli e aprire una piccola parentesi di condivisione.

La Somareria è “nata” per rivalutare la figura del somaro a livello educativo in quanto animale tranquillo ed intelligente, che con il suo passo lento ci aiuta ad affrontare la situazione del momento con prudenza. Ottimo compagno di viaggio nelle escursioni, ma anche validissimo aiuto nelle attività didattiche, questo animale crea un legame particolare e prezioso con i bimbi che, per niente impauriti dal suo imponente aspetto, lo coccolano e tramite lui partecipano più attivamente alle attività educative.

Per la crescita dei bambini è molto importante rapportarsi con gli animali e la natura e per questo possono prendersi cura degli asinelli, coccolarli, osservare i loro comportamenti. Questi momenti saranno ricordati a lungo dai piccoli.

La Somareria, accanto alle vacanze per famiglie, propone inoltre programmi ludico-didattici per le scuole: l’attività con l’asino è ideale per i bambini-ragazzi perché è di stimolo alla tranquillità, è finalizzata al prendersi cura dell’altro, al riconoscimento delle proprie emozioni e attenzione alle emozioni degli altri, all’aumento dell’empatia, del senso di squadra, alla sensibilizzazione alla diversità.

 

Vengono inoltre effettuate Attività Assistite dagli Animali (AAA), un complesso di tecniche di educazione e rieducazione che mirano ad ottenere il miglioramento di problematiche sensoriali, motorie, cognitive, affettive e soprattutto comportamentali. Esse si pongono l’obiettivo di sperimentare la capacità di provare, sentire ed esprimere le emozioni in contesti non terapeutici. L’asino diventa uno strumento di terapia perché veicola emozioni dove si ha difficoltà ad esprimerle. L’asino crea un rapporto privilegiato con l’utente, grazie al quale è possibile raggiungere i più insperati obiettivi pedagogici.

L’asino, il compagno ideale di viaggio ultima modifica: 2017-09-18T10:00:16+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *