La vanità non è solo donna

781 visualizzazioni Scrivi un commento

Stando agli ultimi dati raccolti gli uomini sembrano essere sempre più interessati a tutto ciò che gravita intorno al mondo della bellezza e, quindi, alla cura del proprio aspetto, alla lotta continua contro l’età che avanza, alla ricerca della perfezione.

Negli ultimi anni si è verificato un progressivo aumento della richiesta di prestazioni di medicina e chirurgia estetica da parte di uomini: negli anni ’90 gli uomini che si rivolgevano alla chirurgia estetica erano circa il 5%, al giorno d’oggi se ne contano il 20%. Questa percentuale è rappresentata sia da giovani molto attenti al loro aspetto e molto curati che vogliono migliorare la propria immagine che da maschi adulti over cinquanta, professionisti o imprenditori spesso attratti da trattamenti di ringiovanimento.

Tutto ciò è reso più evidente dalla crescita esponenziale di linee beauty per uomo che vediamo sempre più presenti sugli scaffali delle profumerie insieme a quelle femminili, e il numero crescente di sedute sia dall’estetista che con il personal trainer. Ma, come detto, aumentano anche gli uomini dal chirurgo plastico. In Italia il fenomeno da ritocco ha iniziato ad espandersi nell’ultimo anno, ma negli Stati Uniti, secondo la società statunitense di chirurgia estetica, American Society of Aesthetic Plastic Surgery, nel 2016 sono state quasi 200.000 le procedure di chirurgia estetica su uomini e oltre un milione di medicina estetica (tra le più richieste ci sono le iniezioni di botulino).

Gli interventi di chirurgia plastica ed estetica richiesti più frequentemente dagli uomini sono: addominoplastica che consente di rimuovere l’eccesso di cute e di grasso dalla parte superiore e inferiore dell’addome e di tonificare i muscoli della parete addominale. Questa chirurgia permette di migliorare l’aspetto di una pancia rilassata e/o prominente eliminando l’eccesso di pelle, l’accumulo localizzato di grasso e la lassità dei muscoli addominali.

La blefaroplastica che consente di correggere difetti quali palpebre superiori cadenti, borse di grasso e occhiaie che rendono lo sguardo affaticato, invecchiando la fisionomia del volto e interferendo talvolta con la vista. Consiste nella rimozione di cute e grasso in eccesso localizzati nelle palpebre superiori e inferiori e nel riposizionamento del sopracciglio cadente.

In caso di ginecomastia (ossia la presenza di una ghiandola mammaria insolitamente sviluppata nell’uomo), un difetto estetico di frequente riscontro nella popolazione maschile, si procede con l’asportazione del tessuto mammario, del tessuto adiposo e talora della cute in eccesso. Con questo tipo di terapia chirurgica è possibilie conferire al torace un aspetto più tonico e naturale.

Molto richiesto è il lifting del volto che consente di conferire al viso un aspetto più giovanile eliminando gli inestetismi causati da una prolungata esposizione al sole, dallo stress della vita quotidiana, da una non corretta alimentazione, dagli effetti della forza di gravità e dal passare degli anni e che si manifestano con rughe intorno agli occhi e fra il naso e la bocca, con l’abbassamento delle guance e il formarsi di depositi di grasso localizzati prevalentemente intorno al mento e al collo.

La liposuzione e la liposcultura sono interventi di chirurgia estetica a cui gli uomini fanno sempre più ricorso per ottenere un corpo più armonioso e rimuovere depositi di grasso da aree specifiche come addome, fianchi, glutei, cosce, ginocchia, arti superiori, mento e collo. La liposuzione e la liposcultura consentono di rimuovere adiposità localizzate che non possono essere eliminate in altri modi (es, la dieta).

Altro intervento chirurgico a cui si sottopongono gli uomini è la otoplastica, una procedura chirurgica che consente di riposizionare e rimodellare le cosiddette orecchie a sventola e di correggere difetti presenti dalla nascita o post-traumatici (mancanza o perdita parziale o completa dell’orecchio, orecchie troppo piccole o troppo grandi, lobo troppo largo o troppo lungo..).

La chirurgia di rimodellamento del mento (consente di aumentare mediante protesi di silicone solido, di Goretex o diminuire le dimensioni di un mento troppo piccolo, troppo grande o troppo largo) e degli zigomi (consente di aumentare il volume e modificare la forma degli zigomi mediante l’utilizzo di protesi, l’iniezione di fillers riassorbibili o permanenti o con il lipofilling).

Molto richiesta dagli uomini (soprattutto da coloro che si dedicano al culturismo) è la chirurgia estetica di aumento del volume dei polpacci che consente di modificare la forma e le dimensioni dei polpacci troppo piccoli.

La rinoplastica permette di modificare la forma e le dimensioni del naso migliorando l’armonia del viso senza però stravolgere la sua fisionomia. Con questo tipo di intervento è possibile correggere anche difetti post-traumatici o presenti dalla nascita e problemi respiratori.

Molto diffuso anche l’autotrapianto di capelli, un intervento chirurgico che permette di trasferire una certa quantità di bulbi piliferi provenienti dal paziente stesso da una regione all’altra del cuoio capelluto.Il trattamento viene generalmente eseguito in anestesia locale, dura alcune ore ed è assolutamente indolore. Il risultato estetico ottenuto è naturale, duraturo e ripetibile.

Per quanto riguarda i trattamenti estetici i richiesti dagli uomini sono: acido ialuronico e collagene, materiali di riempimento riassorbibili che viene utilizzato in medicina estetica per la correzione di labbra, guance, mento, rughe. L’effetto di riempimento e di aumento di volume e/o di attenuazione delle rughe è immediato e dura dai 2 ai 12 mesi per l’acido ialuronico (e da 4 a 6 mesi per il collagene), dopodichè è possibile ripetere il trattamento periodicamente.

L’effetto di aumento di volume e/o di attenuazione delle rughe è immediato e dura dai 4 ai 6 mesi, dopodiché è possibile ripetere il trattamento periodicamente.

La dermoabrasione è un trattamento che consente di migliorare le irregolarità della pelle eliminando lo strato più superficiale della cute e donandole un aspetto più levigato e regolare. Permette di correggere anche le cicatrici e le rughe più superficiali del viso e intorno alle labbra e migliorare le cicatrici lasciate dall’acne.

Richiesti anche i peelings (superficiali, intermedi o profondi a seconda delle sostanze utilizzate), ossia delle soluzioni chimiche che consentono di migliorare e levigare la cute del volto rimuovendo gli strati più superficiali danneggiati da eventi patologici come cicatrici, acne, lesioni precancerose.., da iperpigmentazione o dagli effetti dell’invecchiamento.

La tossina botulinica è un farmaco che permette di inibire temporaneamente l’azione dei muscoli mimici del volto riducendo la formazione delle rughe da espressione. E’ indicata per il trattamento delle rughe dinamiche della parte superiore del volto (fronte e regione perioculare), anche se il farmaco è stato approvato unicamente per il trattamento delle rughe glabellari (quelle che si formano tra le sopracciglia). L’effetto di rilassamento e di attenuazione inizia dopo circa 4 giorni dal trattamento e dura dai 4 ai 6 mesi, dopodichè è possibile ripetere il trattamento periodicamente.

 

Come ripetiamo spesso, lo stile di vita e l’alimentazione sono basilari per mantenere il corpo più sano e reattivo possibile. Però è una realtà che, dove non è possibile intervenire con una buona attività fisica e la cura naturale del proprio corpo, può arrivare in aiuto la chirurgia estetica.

 

 

La vanità non è solo donna ultima modifica: 2018-04-16T14:48:04+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *