La spiaggia di vetro “riciclato” dal mare

513 visualizzazioni Scrivi un commento

La Glass Beach, situata nel MacKerricher State Park, vicino a Fort Bragg in California è una spiaggia molto particolare che si estende per oltre 15 acri. Rappresenta un esempio di come la natura possa sopravvivere all’uomo creando splendidi capolavori.
Fort Bragg sin dal 1949 ha ospitato, fino al 1967, una discarica pubblica dove per anni sono stati smaltiti i più svariati oggetti e tra i materiali più abbandonati c’era tantissimo vetro. Visto la grande quantità di rifiuti gettati dai cittadini di Fort Bragg sulle scogliere, i cittadini stessi iniziarono a chiamare la spiaggia “The Dumps” ossia la discarica. Successivamente la spiaggia-discarica venne chiusa e vennero avviati vari programmi per la sua pulizia e recupero che venne ripulita dei pezzi più corposi, anche se non si è potuto portare via tutto il vetro accumulato in anni ed anni di danni ambientali.
Il mare però, ha pensato al resto, erodendo i vetri, levigandoli, dando vita ad una spiaggia arcobaleno costellata da gemme colorate ed incantano con le loro incredibili tonalità ancora più brillanti alla spettacolare particolarità di Glass Beach: al posto della sabbia, vi è un’immensa distesa di piccoli sassolini di vetro. Nel 2003 lo stato ha deciso di comprare la spiaggia, che ora è un tesoro protetto (proprio per tutelare il patrimonio naturale della zona, è vietato raccogliere il vetro presente su Glass Beach) visitato da migliaia di turisti che possono camminare su distese di vetro colorato, senza farsi male.
Glass Beach, una spiaggia creata dall’incuria dell’uomo, ma che oggi è una vera e propria attrazione turistica.

La spiaggia di vetro “riciclato” dal mare ultima modifica: 2015-10-16T04:41:01+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *