La cefalea si infila sotto le lenzuola e si “trasforma” in sexy-cefalea

235 visualizzazioni Scrivi un commento

In alcuni casi gli attacchi dolorosi di mal di testa sono scatenati da fattori prevedibili, ma poco conosciuti, oppure sottovalutati. Tra questi, una possibile causa può essere rappresentata dal sesso.

Gli studiosi infatti hanno identificato una particolare forma di mal di testa, detta cefalea associata ad attività sessuale o cefalea benigna sessuale (classificata in questo modo dal British Journal of Medical Practitioners) che si manifesta proprio durante l’atto, specialmente negli uomini, ma colpisce anche le donne se durante il rapporto sessuale hanno un ruolo molto attivo. Secondo quanto afferma Lorenzo Pinessi, presidente della Società italiana per lo studio delle cefalee (Sisc), questo disturbo minaccia più di un italiano su 10.

Nella maggioranza dei casi la cefalea benigna sessuale si manifesta nei pazienti che già soffrono di emicrania ed è più frequente in chi lamenta cefalea da sforzo e negli ipertesi. Si manifesta con un dolore pulsante che colpisce la testa, con partenza dalla base del cranio, che passa dalla nuca fino alla parte anteriore del capo, alle tempie ed alla zona situata dietro gli occhi.

Il dottor Pinessi afferma che in alcuni casi fare l’amore può scatenare una fastidiosa cefalea e che l’intensità dell’attacco cresce insieme all’eccitazione, culmina nell’orgasmo e può durare anche alcune ore. Probabilmente è scatenata dall’aumento della pressione arteriosa che accompagna l’eccitazione sessuale. Per questo motivo è più comune e più intensa nei rapporti in cui si è molto coinvolti ed attivi, come ad esempio possono essere i rapporti clandestini, troppo focosi o particolarmente stressanti sul piano fisico ed emotivo. La pressione si impenna e il cuore accelera il battito. Anche se piacevole, il sesso è fatica e, nelle persone predisposte, un simile impegno fisico può tradursi nella cefalea sessuale.

In alcuni casi, il mal di testa compare prima dell’orgasmo e si acuisce col crescere dell’eccitazione (cefalea orgasmica). In altri casi invece, si manifesta nel giro di pochi secondi dall’orgasmo senza alcun segnale premonitore.

Il dolore arriva all’improvviso e si manifesta con violenza: sul più bello l’amante si spaventa e a volte si accascia a terra.

 A complicare le cose ci sono anche i riti preliminari. Chi è soggetto a questo tipo di mal di testa dovrebbe infatti cercare di avere rapporti in condizioni di rilassamento e non di stanchezza. Inoltre, prima degli appuntamenti romantici, bisognerebbe cercare di evitare di consumare vino, formaggio, cioccolato o presunti afrodisiaci quali crostacei e champagne perché sono alimenti che aumentano il rischio di mal di testa. Importante è astenersi dall’assunzione di bevande eccitanti, cocaina ed altre droghe e limitare al massimo i fattori di stress e dormire una quantità adeguata di ore. Bisogna inoltre fare attenzione alle “pillole dell’amore”, perché proprio in virtù della loro azione vasodilatatrice alcuni farmaci contro l’impotenza possono favorire l’emicrania da sesso.

Sempre secondo quanto afferma il dottor Pinessi, in questo tipo di mal di testa, anche la posizione scelta per l’amore ha un suo peso. Sono da preferire le posizioni in cui l’uomo è sdraiato perché sembra che la posizione eretta renda il maschio più vulnerabile.

Si tratta di un malessere che difficilmente viene confessato al proprio medico, anche perché temporaneo. L’esperto però raccomanda di non sottovalutare il disturbo e a non liquidarlo praticando astinenza sessuale, in quanto nel 3-4%(in rari casi comunque) dei pazienti la cefalea benigna sessuale può nascondere i sintomi di patologie più gravi come aneurisma cerebrale, ictus, tumore al cervello o malattie della colonna vertebrale. E’ necessario rivolgersi a uno specialista e sottoporsi a un’angio-risonanza magnetica cerebrale per escludere complicanze più gravi. Una volta scongiurato il pericolo di un possibile aneurisma, devono essere assunti i farmaci giusti (ogni terapia va individualizzata e monitorata in ciascuna paziente dal medico specialista),e  limitati gli alimenti sotto accusa.

 

La cefalea si infila sotto le lenzuola e si “trasforma” in sexy-cefalea ultima modifica: 2018-07-27T14:47:51+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *