La birra da ”mangiare”

417 visualizzazioni Scrivi un commento

Dai dati emersi da una recente indagine statistica, in Italia, sono circa 7 milioni le donne tra i 18 ed i 35 anni che preferiscono la birra in cucina. Questa tendenza è data dall’utilizzo della birra da parte dell’alta gastronomia che vede il gusto amaro e luppolato di alcune birre come un elemento ricercato e di qualità. Per questo motivo i vari tipi di birra rientrano tra i sapori che vengono più utilizzati come ingrediente in cucina per dare quel tocco in più.
La birra è senza conservanti e coloranti, è da sempre preparata con ingredienti semplici, acqua, lievito, luppolo, cerali, che vengono fatti fermentare naturalmente. La birra ha una percentuale bassa di alcol, 4-5%, ed un alto contenuto in acqua, circa il 93%. Rispetto ad altre bevande alcoliche il suo apporto energetico è modesto: circa 68 calorie/200ml. Bisogna quindi sfatare un luogo comune: la birra non fa ingrassare, se viene bevuta con moderazione ovviamente!
Esistono vari tipi di birra, a seconda degli aromi, dei lieviti usati e a seconda del colore (chiara, rossa, scura). Esistono nuove varietà preparate con l’aggiunta di mix di luppoli ed erbe aromatiche. Ogni prodotto artigianale ha differenti profumi e sapori è quindi ideale sia da bere che per cucinare.
La birra sprigiona anidride carbonica e aromi ed è utilizzata in cucina in quanto è ideale per ammorbidire e profumare ogni preparazione. Per tradizione è utilizzata per creare la pastella per la frittura perché rende saporito e croccante ogni tipo di fritto. Può essere impiegata anche per stufare il fondo di cottura, per sfumare il risotto e per marinare carne e pesce. Può essere aggiunta a impasti lievitanti, sia dolci che salati, perché permette di preparare prodotti soffici e fragranti.

La birra da ”mangiare” ultima modifica: 2015-06-11T19:23:06+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *