In arrivo il gel al botulino

1297 visualizzazioni Scrivi un commento

 

Nel mondo il botox è il primo trattamento in medicina estetica, con il 38,1% del totale, in Italia è solo il secondo, dopo l’acido ialuronico. E’ efficace in una molteplicità di disturbi, con effetti collaterali pressoché nulli. E anche i prezzi sono contenuti. In questo campo arriva una novità: il botox diventa un gel. Arriverà nel 2016 una nuova formulazione di botulino in forma liquida da applicare direttamente sulla cute. Basta ad aghi e dolore! Questa una vera e propria rivoluzione nei trattamenti estetici che avrà due ambiti di utilizzo specifici: servirà per correggere le zampe di gallina, una zona in cui tra la pelle e il muscolo non c’è l’ostacolo del grasso, e contrastare la sudorazione eccessiva. Questo gel contiene il principio attivo RT001 che rappresenta la versione topica di quello usato nelle iniezioni di Botox per contrastare appunto le rughe e l’iperidrosi. Grazie ad una particolare tecnologia la tossina botulinica penetra nella pelle eliminando la necessità di ricorrere alle fastidiose  iniezioni. Sicuramente questo prodotto sarà una tentazione per tutte quelle donne che hanno sempre rinunciato per paura degli aghi, anche se ancora non si sa assolutamente nulla sui prezzi dei trattamenti, che potrebbero subire un rincaro rispetto al botulino classico.

Questo prodotto americano è in fase di approvazione presso l’Fda (Food and Drug Administration) e l’iter è già in fase avanzata. E’ stato testato su circa 1000 persone con problemi di rughe perioculari con risultati promettenti e senza effetti collaterali. La correzione delle zampe di gallina resta per il momento la sola indicazione della formula in gel anche se il prodotto è in sperimentazione contro l’iperidrosi ascellare. Per altre aree, come la fronte, non potrà essere utilizzato in quanto presentano muscoli più profondi.

L’utilizzo del botox però viene sconsigliato sotto i 18 anni di età e sopra i 65 e alle donne in gravidanza, restrizioni che varranno anche per il gel, che è a tutti gli effetti un farmaco e non un prodotto cosmetico. Deve essere quindi usato con le dovute cautele, il suo utilizzo è di esclusiva competenza medica. Un vantaggio è che questo prodotto liquido pronto all’uso ha una durata di un anno o due anni  a differenza dell’attuale tossina botulinica liofilizzata che una volta diluita deve essere poi utilizzarla in tempi molto brevi. Il dottor Alfredo Borriello, medico chirurgo e responsabile Unità Operativa Chirurgia Plastica Ospedale Pellegrini di Napoli conferma che la procedura è più semplice e meno invasiva. La somministrazione avviene stendendo il gel localmente e lasciandolo agire per circa 30 minuti per poi rimuoverne l’eccesso non assorbito. Non comporta dolori ed ecchimosi che possono manifestarsi in soggetti più sensibili a seguito delle iniezioni. Gli effetti collaterali non vanno oltre qualche lieve arrossamento. In ogni caso l’importante è non esagerare con i “ritocchini”, perché si rischia di ottenere un risultato per niente soddisfacente ed inoltre non bisogna dimenticare  che il botulino ringiovanisce ma rimane sempre una tossina.

 

In arrivo il gel al botulino ultima modifica: 2014-12-23T18:33:04+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *