Il primo trimestre di gravidanza è quello più difficile

1149 visualizzazioni Scrivi un commento

Con l’inizio della gravidanza il nostro organismo inizia da subito ad adattarsi ai cambiamenti in atto. Intervengono numerosi disturbi che generalmente tendono a regredire dopo il primo trimestre. Primi tra tutti nausea e vomito, nel 70% dei casi permangono fin verso la 16ma settimana e poi tendono a scomparire. Le cause sono ormonali, in seguito all’aumento della produzione di progesterone e di Beta hcg. In alcuni si possono ripresentare nel 3° trimestre a causa delle dimensioni dell’utero che va a spingere sullo stomaco. Nei casi “peggiori” questi disturbi possono accompagnare l’intera gravidanza. In presenza di questo problema sarebbe consigliabile fare piccoli spuntini nel corso della giornata, privilegiando cibi secchi; non bere bevande come caffè e spremute di agrumi; non fumare,. Se questo non basta esistono farmaci omeopatici oppure complessi di vitamine del gruppo B.
Un altro disturbo abbastanza diffuso è la stipsi, dovuto al progesterone che rallenta la motilità intestinale. Spesso, in seguito a nausea e vomito ci può essere un ridotto apporto di alimenti liquidi e in alcuni casi questo porta alla stitichezza. L’importante è mangiare alimenti ricchi di fibre come frutta e verdura, pane e pasta integrali.
Durante i primi tre mesi il seno inizia a gonfiarsi e ad essere teso e dolente al tatto. Questo è dovuto agli ormoni che vengono liberati dall’organismo e che agiscono direttamente sulla ghiandola mammaria. Per alleviare almeno in parte i dolori sarebbe bene indossare dei reggiseni specifici per gravidanza ed allattamento.
Sono molto diffusi nei primi mesi di gravidanza, i bruciori di stomaco. Gli elevati livelli di progesterone possono rallentare i movimenti dello stomaco originando il reflusso che va a generare una sensazione di bruciore. Dovrebbero essere eliminati cibi e bevande acidi, mentre bisognerebbe aumentare il consumo di vitamine del gruppo B. Esistono inoltre farmaci specifici per la gastrite che possono essere prescritti dal medico in caso il disturbo sia molto importante e persista.
In ogni caso in presenza di uno qualsiasi di questi disturbi è sempre bene consultare prima il ginecologo.

Il primo trimestre di gravidanza è quello più difficile ultima modifica: 2014-12-31T17:38:31+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *