Il fungo miracoloso

1852 visualizzazioni Scrivi un commento

Lo Shiitake, o Lentinula edodes, è un fungo basidiomicete di origine asiatica ed è attualmente il secondo fungo commestibile più consumato al mondo. È un fungo medicinale, molto ricercato per i suoi effetti teraputici e di rinforzo delle difese immunitarie. Il suo nome deriva dall’unione della parola giapponese “Shii” (quercia, uno degli alberi su cui questo fungo cresce preferenzialmente) e “take” che significa fungo. Lo Shiitake è diffuso soprattutto in Giappone ed in Cina, dove è componente della comune alimentazione.
Numerosi studi hanno confermato il suo ruolo preventivo ed ausiliario nei confronti di svariate patologie. Presenta proprietà immunostimolanti ed immunomodulanti: i suoi componenti sono in grado di riequilibrare e rafforzare l’attività del sistema immunitario. Dallo Shiitake è stato isolato il Lentinano, un composto in grado di sollecitare i globuli bianchi deputati a riconoscere e distruggere elementi potenzialmente dannosi per l’organismo. In questo modo aumenta la produzione di anticorpi che determina una sorta di effetto barriera  contro le infezioni batteriche e quelle virali e contribuisce a inibire la proliferazione delle cellule tumorali di alcuni tipi di neoplasie.
Questo fungo ha molte alte proprietà “terapeutiche”: esercita un’azione protettiva a livello del fegato e promuove la formazione di anticorpi contro l’epatite B; è utile per abbassare il colesterolo e prevenire l’aterosclerosi; combatte anche alcune infezioni fungine, come quelle causate da Candida albicans; ha un effetto probiotico, promuovendo la formazione di una flora batterica intestinale buona.
Dal punto di vista nutrizionale, contiene aminoacidi essenziali, minerali e vitamine. Il suo sapore ricorda la carne e lo rende adatto ad accompagnare numerosi cibi. In genere lo si trova in forma essiccata, l’importante è accertare la sua presenza da coltivazioni biologiche. Solitamente però viene assunto come integratore sotto forma di capsule, alle dosi raccomandate è ben tollerato e compatibile con altri trattamenti. Il suo consumo prolungato e a dosi superiori può dare luogo ad effetti collaterali come fenomeni di fotosensibilizzazione, dermatiti e disturbi gastrointestinali.

Il fungo miracoloso ultima modifica: 2015-12-29T10:00:55+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *