Il cuore delle donne

643 visualizzazioni Scrivi un commento

Si è sempre pensato che siano gli uomini a dover temere di più un infarto. In realtà esso si verifica anche nelle donne, con sintomi molto diversi da quelli nell’uomo, più subdoli e del tutto imprevedibili.
I dati statistici raccolti indicano che la percentuale di malattie cardiovascolari è in crescita soprattutto nel sesso femminile. Tra le donne infatti sono aumentate le abitudini nocive come alcol e fumo, un tempo prerogativa degli uomini, che causano invecchiamento precoce delle arterie, ipertensione e aterosclerosi; è aumentato il peso medio con presenza di grasso a livello dell’addome. Inoltre, anche l’uso per lunghi periodi di contraccettivi orali potrebbe aumentare la predisposizione a trombosi delle arterie e delle vene.
Molti i sintomi che le donne tendono a trascurare a partire dalla difficoltà respiratoria che compare anche senza aver compiuto sforzi fisici. Il cuore è affaticato e lavora con più difficoltà, rispetto all’uomo, le coronarie sono più strette e quindi tendono ad occludersi più velocemente. Da non trascurare nemmeno il dolore alla schiena, nella donna, a differenza dell’uomo, il dolore dal petto tende ad irradiarsi posteriormente fino ad arrivare alla schiena, questo è dovuto alla diversa conformazione toracica, la donna ha il torace più piccolo, tra i due sessi. Oltre alla schiena il dolore può raggiungere anche collo, spalle e mandibola, soprattutto durante il sonno o nelle ore mattutine umide e fredde.
Nella donna, i problemi cardiaci possono manifestarsi anche a livello dello stomaco: il cuore è appoggiato sul diaframma quindi risente della sofferenza dello stomaco e dell’esofago. Un forte senso di stanchezza ed affaticamento può precedere di qualche giorno il malore vero e proprio; questo perché il cuore è scarsamente irrorato dal sangue e quindi non riesce più a svolgere la sua funzione, in questa situazione diventa difficoltoso anche il solo tenere in mano un peso esiguo come può essere una matita ad esempio.
Un altro segnale ingannevole nella donna è il gonfiore a piedi, caviglie, gambe e addome che può essere attribuito al periodo pre-mestruale ad esempio. In alcuni casi però, questi sintomi possono essere segnali di sofferenza cardiaca. Quando il cuore non funziona bene, il flusso del sangue rallenta e parte della componente liquida trasuda dalle pareti dei vasi ed imbibisce i tessuti soprattutto a livello di addome, piedi e gambe.
Sarebbe bene, una volta noti i possibili sintomi, che se si notano anche solo tre o quattro di questi contattare il 118. Purtroppo oggi, solo una donna su due in questa circostanza chiamerebbe l’ambulanza.

Il cuore delle donne ultima modifica: 2015-05-10T16:16:16+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *