Il cioccolato (in pillole) fa bene al cuore

1118 visualizzazioni Scrivi un commento

Molte persone considerano il gustarsi un pezzo di cioccolato un toccasana a cui non poter rinunciare, ma se vogliamo che faccia bene anche alla salute oltre che allo spirito, dobbiamo assicuraci che il cioccolato sia fondente e con un’alta percentuale di cacao. I ricercatori del Brigham and Women Hospital di Boston hanno dato il via ad una sperimentazione che durerà 4 anni e avrà come scopo finale quello di dimostrare i presunti benefici del cacao. Lo studio interesserà 18.000 americani, che dovranno assumere quotidianamente due pillole/die contenenti o le sostanze nutritive presenti nel cioccolato fondente o un placebo (nè gli operatori nè i volontari sapranno, se non alla fine dei quattro anni, “chi sta assumendo cosa”). In una seconda parte della ricerca verrà studiato anche l’effetto sulla prevenzione del cancro.

 

Queste sostanze nutritive, i flavonoidi, hanno effetti benefici, scientificamente dimostrati, su pressione sanguigna, arterie, colesterolo, insulina. I flavonoidi proteggono e mantengono sano ed elastico l’endotelio che rappresenta il rivestimento dei vasi sanguigni, se questo viene alterato, ad esempio con il fumo, aumenta il rischio di aterosclerosi ed infarto. Sono presenti in molte verdure e nella frutta, ma è proprio nella fava del cacao che sono contenuti in un mix unico. Questa ricerca è sponsorizzata dall’ente American National Heart, Lung and Blood Institute e dalla multinazionale che produce dolciumi. Un aspetto un po’ contradditorio di questa ricerca è rappresentato proprio dalla fonte di finanziamento: un’azienda che produce cioccolato, generando quindi un conflitto di interesse.

Il cioccolato (in pillole) fa bene al cuore ultima modifica: 2014-06-23T12:01:12+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *