I dodici Apostoli australiani

1795 visualizzazioni Scrivi un commento

 

I Dodici Apostoli, in inglese The Twelve Apostles, sono i faraglioni di pietra calcarea al largo della costa australiana del Port Campbell National Park, a sud dello stato di Victoria. La loro vicinanza gli uni agli altri ha fatto del sito una popolare attrazione turistica.

La genesi dei Dodici Apostoli cominciò tra i 10 e i 20 milioni di anni fa, quando facevano ancora parte della costa rocciosa; il distaccamento è avvenuto a causa della lenta erosione apportata dal vento e dalle onde dell’Oceano Australe. Dapprima si sono formate delle grotte, poi delle arcate che cedendo hanno dato vita a questi faraglioni alti quasi cinquanta metri. Nel corso degli anni diversi Apostoli hanno ceduto alle forze dei venti dell’erosione che purtroppo continua a scolpire le basi dei faraglioni con una velocità di due centimetri l’anno. Oggi gli Apostoli visibili sono otto, anche se si scorgono diverse formazioni rocciose sotto il pelo dell’acqua. Nonostante il numero dei monoliti sia sempre in cambiamento, è stato adottato il soprannome di The Twelve Apostles a puri fini turistici.

Nelle giornate più calme i Dodici Apostoli si “trasformano”: da forme oscure che incutono timore quando sono all’ombra, a colonne preistoriche di un giallo caldo quando accarezzati dai raggi del sole. Al tramonto e all’alba si può ammirare uno spettacolo che resterà impresso nell’anima, o tentare di carpire la valenza epica di questo luogo dall’ampia spiaggia sottostante. Si potrà percorrere degli scalini detti Gibson Steps, scendendo 70 metri lungo la scogliera fino a raggiungere la sabbia, dove ci si sentirà infinitamente piccoli innanzi a queste torri di roccia.

La costa dei naufraghi, di fronte alla quale si trovano i faraglioni, è uno dei tratti più difficili da percorrere della Great Ocean Road che si snoda lungo il litorale sud dello stato di Victoria. La strada è impervia e fermarti a catturare un’immagine dei colossi calcarei o respirare l’ebbrezza salina del mare non è semplice. Proprio qui sotto oltre 80 navi sono naufragate, da qui il nome di questa zona di costa.

Quando il tramonto lascia il passo alla notte e la luna fa capolino, dalla costa si possono vedere danzare i pinguini: forse i veri “proprietari” della Shipreck Coast e dei Dodici Apostoli.

 

I dodici Apostoli australiani ultima modifica: 2015-02-11T09:28:18+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *