High Line, un parco pubblico sopraelevato

480 visualizzazioni Scrivi un commento

Le nostre città sono ricche di luoghi abbandonati, che aspettano solo di essere riscoperti a portati ad una nuova vita. L’idea è quella di trovare delle soluzioni innovative per sfruttare in modo intelligente e multifunzionale le strutture esistenti in città.
High Line Park è il parco lineare di New York che corre lungo il lato occidentale di Manhattan, realizzato su una sezione in disuso della ferrovia sopraelevata High Line.
La linea ferroviaria High Line fu costruita nei primi anni Trenta (tra il 1929 e il 1934) per decongestionare le strade di New York, e collegava i vari magazzini e le zone commerciali lungo il West Side. Con l’avvento del trasporto su strada, negli anni 60, alcuni tratti furono tagliati e nel 1980 l’intera circolazione fu abolita. Nel 1991 il tratto a sud fu completamente demolito per creare una nuova zona residenziale e terziaria.
Nel 1999 è stata fondata un’organizzazione senza scopo di lucro “Amici della High Line” composta da residenti di quartiere, imprese, professionisti del design, organizzazioni civiche, che condividevano l’idea di riutilizzare i restanti chilometri di tratto ferroviario. Questa organizzazione ha assunto un ruolo attivo nel processo di sviluppo del progetto che aveva come scopo quello di conservare e riutilizzare i 22 isolati lungo la linea ferroviaria elevata. Il progetto della High Line vede lavorare insieme architetti, architetti del paesaggio, designer, progettisti, artisti, orticoltori. Il progetto della promenade verde è stato realizzato dagli architetti Diller Scofidio Renfro e dallo studio di architettura del paesaggio James Corner Field Operations.
Una prima parte del parco è stata aperta al pubblico nel giugno 2009, una seconda parte nel 2011, la terza parte il 21 settembre 2014 e l’apertura di un ultimo breve tratto di intersezione sovrastante la 10ª Avenue e la 30ª strada, è prevista per il 2015.
Oggi la High Line è visitata da cinque milioni di persone all’anno. Il parco lineare è lungo 2.33Km, caratterizzato dalla presenza  di fiori, arbusti, piante, prati e panchine, che si amalgamano perfettamente nella cornice urbana. Tra la rigogliosa vegetazione che arricchisce il parco si possono trovare oltre 210 specie diverse di piante; inoltre ci sono ancora dei pezzetti di binari, integrati col resto del paesaggio.
Dalla sopraelevata si ha una visione privilegiata di Manhattan, l’altezza non è elevatissima (circa 7-10 metri), ma si è lontani dalla strada e soprattutto direttamente in mezzo ai palazzi. In questo “paradiso” in mezzo alla città non ci sono macchine o traffico, e le persone possono girovagare in mezzo a mille fiori e l’uomo ritorna finalmente protagonista. Passeggiare sulla High Line è un’esperienza unica, a otto metri di altezza, nel pieno della vita di strada e allo stesso tempo distante da essa; una sorta di città sopra la città, una rete di spazi dove poter osservare Manhattan dall’alto e dove capita spesso di imbattersi in eventi, performance ed esposizioni artistiche.

High Line, un parco pubblico sopraelevato ultima modifica: 2015-10-26T19:27:37+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *