Gli sport anche per i più piccoli

633 visualizzazioni Scrivi un commento

Il nuovo anno scolastico è appena iniziato e con esso anche tutte le varie attività sportive e non che piacciono tanto ai nostri bimbi. La crescita e lo sviluppo del bambino è importante che siano accompagnate da attività sportive che forniscono vantaggi a livello della salute psicofisica.

La cosa importante che non bisogna mai dimenticare è che lo sport giusto scelto non dev’essere quello che piace ai genitori, ma deve prima di tutto piacere al bambino. Dev’essere scelto sia in base all’età del bambino che alle sue esigenze.

Il movimento apporta molteplici benefici ad un bambino. Aiuta ad irrobustire muscoli, ossa ed articolazioni, migliora la postura e la destrezza. Aiuta a tenere sotto controllo il peso corporeo, evitando disturbi come il sovrappeso. Aiuta anche i bambini più timidi a relazionarsi con i coetanei, a stringere nuove amicizie.

Molti sono gli sport apprezzati dai più piccoli, tra questi possiamo ricordare il calcio,  il nuoto, il basket, il judo e il karate e la danza.

Il calcio è lo sport più amato anche dai bambini. Giocare a calcio durante gli anni della crescita aiuta a migliorare la funzionalità cardiaca e la capacità respiratoria, sviluppa i muscoli delle gambe e consente ai piccoli di sviluppare coordinazione dei movimenti. Questa disciplina agisce positivamente sull’autostima, ma allo stesso tempo stimola la competizione fino a renderla, in alcuni casi, esasperata. Per i bambini fino a sette anni però è consigliato il mini calcio con un campo da gioco più piccolo e con meno regole.

Il basket è un’attività completa consigliata per bimbi che hanno compiuto i sette/otto anni, quando hanno raggiunto quindi un’adeguata coordinazione neuromuscolare. E’ uno sport ottimo per sviluppare i riflessi e può essere un aiuto in caso che il bambino soffra di cifosi (eccessiva curvatura del dorso), favorisce l’allungamento della colonna vertebrale. Consigliato in caso di piedi piatti. Anche questo sport, come il calcio, essendo di squadra stimola lo spirito di competizione.

Il nuoto rappresenta l’attività fisica più consigliata ai più piccoli, è uno sport completo e simmetrico che interessa tutta la muscolatura. E’ indicato fin dai primi mesi di vita del bambino, solitamente dal terzo, perché l’acqua ricorda al bambino e gli fa rivivere le sensazioni della vita intrauterina; i bimbi (fino ai tre anni) possono vivere le prime esperienze a contatto con l’acqua immergendosi insieme al genitore. Questo sport è consigliato per chi soffre di scoliosi, soprattutto se viene praticato lo stile dorso; è ideale anche per i bambini in sovrappeso perché consente di bruciare molte calorie, senza gravare con il peso sulla colonna vertebrale e sulle articolazioni.

Judo e karate sono sport di contatto che richiedono un grande dispendio di energie. Sono due arti marziali adatte tra l’altro a bambini molto irrequieti o anche aggressivi, perché offrono un’ottima valvola di sfogo. Allo stesso tempo sono adatti anche ai bambini timidi ed insicuri, perché forniscono loro una maggiore sicurezza e ai bambini eccessivamente competitivi per imparare il rispetto verso l’avversario. Questi sport sono consigliati in caso di scoliosi o altri problemi non gravi alla schiena, perché ne rafforzano la muscolatura.

La danza è una disciplina tra le più complete sia dal punto di vista fisico che psicologico, in quanto permette di migliorare la fiducia in sé stessi e nel proprio corpo. E’ uno sport che permette di lavorare sull’intero apparato muscolo-scheletrico, migliorando la postura e rendendo più elastiche le articolazioni. La danza stimola la padronanza dello spazio e l’equilibrio e affina il senso del ritmo. I migliori risultati si possono ottenere iniziando intorno ai cinque anni, quando il piccolo ha ancora un’ottima elasticità muscolare ed articolare.

Gli sport anche per i più piccoli ultima modifica: 2017-11-15T16:58:38+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *