Dopo gli abitanti di Singapore, gli italiani sono i più longevi

783 visualizzazioni Scrivi un commento

“Quando c’è la salute c’è tutto”, chi di noi non ha mai pronunciato queste parole? Ora possiamo dire che il traguardo è raggiunto e anche con successo, è stata pubblicata infatti, l’edizione 2015 del Report “World Health Statistics” (che valuta i progressi relativi agli obiettivi legati alla salute in ciascuno dei 194 Paesi per i quali sono disponibili statistiche sanitarie), con i dati sanitari mondiali: l’Italia si conferma tra i Paesi con le migliori performance in termini di stato di salute.
Infatti, incrociando i dati ricavati da studi, realizzati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità dalle nazioni Unite e dalla Banca Mondiale, è emerso che il Paese dove il livello di salute collettiva è migliore al mondo è Singapore, seguito a ruota da Italia, Austria, Svizzera, Giappone, Israele, Spagna, Paesi Bassi, Svezia e Germania, questi sono i primi dieci. Il nostro Paese si classifica al secondo posto, grazie al Servizio Sanitario che, a prescindere dai tanti suoi difetti, garantisce a tutti gratuitamente le cure e le vaccinazioni fondamentali. Altri fattori presi in considerazione sono stati: la mortalità alla nascita, il numero di fumatori ed i livelli di colesterolo, considerati fattori di rischio per la salute . Anche la dieta ed il clima italiani hanno permesso negli anni di aumentare l’aspettativa di vita dei nostri connazionali, fino ad arrivare a 82 anni e 8 mesi del 2013 per quanto riguarda l’aspettativa di vita alla nascita e 73 anni, per quanto riguarda la buona salute. Oltre che per l’aspettativa di vita, si registra una drastica riduzione dell’indice di mortalità per tutte le cause tra i 15 e i 60 anni che passa dai 129 casi di morte su 1000 abitanti ai 69 per gli uomini, e da 60 casi a 38 per le donne. I dati si riducono fino quasi a dimezzarsi.
Il Report ha messo a confronto anche la densità di personale sanitario oltre che il numero di strutture. Nel periodo 2007-2013 l’Italia registrava 37,6 medici per 10mila abitanti; gli ospedali sono 2,1 per 100mila abitanti.

Dopo gli abitanti di Singapore, gli italiani sono i più longevi ultima modifica: 2015-11-17T13:18:39+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *