“Gastro Per Me”

246 visualizzazioni Scrivi un commento

Gastro Per Me è un programma di medicina preventiva e personalizzata studiato sulla persona. I responsabili della ricerca sono la prof.ssa Cavestro ed il Prof. Testoni, responsabili della U.O. Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva dell’IRCCS Ospedale San Raffaele. Il progetto clinico è partito nel 2015 e da allora sono stati visitati numerosi pazienti con le loro famiglie.

Il nome del programma “Gastro per me” deriva dall’acronimo Gastrointestinl Personalized Medicine, è rivolto ai malati di cancro a intestino, stomaco o pancreas di età giovanile (< 50 anni) ed ai loro familiari di primo grado. E’ purtroppo noto che i parenti stretti di questi pazienti hanno un rischio molto più elevato di ammalarsi della stessa malattia, una predisposizione che deriva dal fatto che condividono lo stesso DNA e stile di vita del paziente.

Accanto al programma clinico esiste anche un programma di ricerca, soprattutto per il cancro gastrico familiare e per il cancro pancreatico familiare.

L’obiettivo del programma è quello di valutare il rischio di sviluppare un tumore e quindi di proporre un percorso diagnostico volto alla prevenzione  su misura del paziente. Gli studiosi cercano di distinguere quando un carcinoma intestinale, gastrico o pancreatico insorge per fisiologico invecchiamento delle cellule dell’organismo come accade nella maggior parte dei casi (si parla in questo caso di tumore sporadico) o quando insorge per la presenza fin dalla nascita di una mutazione genetica che predispone alla manifestazione di tumori in età giovanile (in questo caso si parla di tumore ereditario). Per questo motivo nell’unità operativa del San Raffaele anche i percorsi diagnostici proposti al paziente sono differenti.

Le alterazioni a carico del DNA sono il fattore maggiormente responsabile dei danni alle cellule  coinvolte nello sviluppo del tumore; ma anche  i fattori ambientali, i prodotti chimici, gli agenti infettivi, le radiazioni e lo stile di vita non devono essere trascurati.

La distinzione tra le due forme di cancro è fondamentale per differenziare e personalizzare al meglio la diagnosi e la terapia. Per questo motivo è stato messo a punto il percorso Gastro Per Me che prevede due visite specialistiche nella stessa giornata: la prima con un gastroenterologo, la seconda con un genetista medico, per identificare appunto il tipo di tumore o di familiarità. Grazie alla sua caratterizzazione viene individuato il tipo di tumore e verranno fatti successivi accertamenti (test genetici, esami di laboratorio, endoscopici o radiologici). I tumori di tipo ereditario a carico di intestino, stomaco o pancreas devono essere riconosciuti più precocemente possibile per poter agire tempestivamente avviando adeguati programmi di diagnosi preventiva.

I medici, quando hanno ritenuto necessario, hanno effettuato un nuovo test molecolare per la diagnosi di mutazioni genetiche ereditarie alla nascita, il NSG (Next Generation Sequencing), messo a punto dal laboratorio di biologia molecolare clinica e citogenetica dell’Ospedale San Raffaele. I diversi percorsi diagnostici e terapeutici sono stati organizzati in modo interdisciplinare. I primi risultati della ricerca sono stati  presentati nel marzo di quest’anno. Il progetto è interamente realizzato dal Gruppo Ospedaliero San Donato presso l’ambulatorio Gastro Per Me dell’IRCCS Ospedale San Raffaele.

 

“Gastro Per Me” ultima modifica: 2017-11-24T16:58:55+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *