Esercizio fisico: un aiuto naturale contro i tumori

976 visualizzazioni Scrivi un commento

Secondo lo studio, pubblicato sull’American Journal of Physiology, presentato dai ricercatori dell’Università della Pennsylvania guidati da Joseph Libonati, un’adeguata attività fisica durante i trattamenti chemioterapici favorirebbe la riduzione delle masse tumorali. Durante lo studio i ricercatori hanno voluto vedere se l’esercizio fisico puo’ in qualche modo proteggere il cuore dai danni causati da un farmaco antitumorale, la doxorubicina che infatti ha come effetto collaterale la capacità di ridurre la funzionalità cardiaca. Lo studio è stato effettuato su modelli murini suddivisi in quattro gruppi: a tutti quanti sono state iniettate delle cellule cancerose (melanoma) nella collottola e nelle due settimane seguenti ai topi di due dei quattro gruppi è stata somministrata la doxorubicina, mentre ai restanti un semplice placebo.
Per sperimentare l’effetto dell’attività fisica, i topi di uno dei due gruppi trattati e quelli di uno dei due gruppi sotto placebo hanno poi dovuto esercitarsi (45 minuti di camminata) per cinque giorni a settimana su appositi tapis-roulant, gli altri hanno invece mantenuto uno stile di vita sedentario. Dopo due settimane, gli scienziati hanno studiato le condizioni cardiache degli animali tramite ecocardiogramma e analisi dei tessuti e, come si aspettavano, la doxorubicina aveva ridotto la funzionalità del cuore e le sue dimensioni. I topi che avevano fatto attività fisica risultavano aver subito gli effetti collaterali al pari degli altri. La conclusione a cui erano giunti i ricercatori era che l’esercizio non aveva sortito effetti sul cuore, non aveva peggiorato la situazione né l’aveva migliorata, ma i dati relativi al tumore erano sorprendenti. Nei topi che avevano fatto attività fisica, parallelamente alla chemioterapia, i tumori erano significativamente più piccoli rispetto a quelli degli altri animali. Se fare esercizio può aiutare in termini di miglioramento della vascolarizzazione del tumore, ovvero facendovi pervenire più sangue e quindi maggior quantità del farmaco, potrebbe essere possibile somministrare meno farmaco e di conseguenza incorrere in meno effetti collaterali.
L’esercizio fisico è sempre stato raccomandato ai pazienti che lottano contro un tumore, per i benefici non solo fisici ma anche psicologici. La scoperta di Libonati e i suoi colleghi è stata infatti conseguenza quasi inaspettata di un’indagine, la quale mirava a determinare se l’esercizio poteva proteggere i pazienti dagli effetti collaterali negativi della doxorubicina.

 

Esercizio fisico: un aiuto naturale contro i tumori ultima modifica: 2014-10-22T16:40:10+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *