Donne ritrovate l’autostima

550 visualizzazioni Scrivi un commento

Secondo un’indagine condotta in Inghilterra, circa il 50% delle donne, soprattutto quelle in carriera, non ha fiducia in sé stessa. Nel corso della vita, alcune esperienze in famiglia, a scuola, al lavoro possono mettere a dura prova la fiducia iniziale che ci accompagnava da bambini.
Caratteristici delle donne sono i pensieri negativi automatici (Negative automatic thoughts, Nat) come: ”non ce la farò”, che rallentano e ostacolano la capacità di raggiungere i propri obiettivi. In questo caso è importante fare una lista delle priorità: anche se ci sono tante cose da fare, non tutte sono urgenti! Inoltre, bisogna evitare di distrarsi mescolando le attività lavorative con quelle familiari.
Tutte abbiamo una lista lunghissima di buoni propositi: dall’iscriversi in palestra, al passare più tempo in famiglia e via dicendo. La vita frenetica però ci travolge e quindi, il più delle volte i buoni propositi vengono meno. E’ necessario migliorare la capacità di comprendere quali sono i nostri desideri più profondi assumendosi la responsabilità delle proprie azioni. L’ideale è decidere con razionalità, ma attraverso un percorso che risponda a diverse domande, ad esempio: quali conseguenze o aspettative possono derivare da ciascuna alternativa? Come mi sento fisicamente e psicologicamente se immagino di intraprendere una certa strada?
Bisogna imparare a dire di no, forse la paura di offendere gli altri o di non apparire abbastanza gentili ci porta a dire sempre di si. Bisognerebbe almeno essere in grado di negoziare oppure di avere il coraggio di dire no, magari inserendolo in una frase positiva. Nel momento in cui si dice no è importante non avere esitazioni e non dimostrarsi titubanti.
Un’altra idea per avere più fiducia in sé stesse potrebbe essere quella di fare ed imparare qualcosa di nuovo: da uno sport ad una lingua, da una nuova ricetta ad un nuovo ballo. Secondo gli esperti, iniziare qualcosa di nuovo potrebbe far aumentare la produzione di endorfine, far abbassare i livelli di cortisolo e di acido lattico e di modulare il livello di serotonina. Tutto questo ci rende più felici e di conseguenza più sicure di noi stesse, secondo gli studiosi, in questo modo la fiducia aumenta almeno del 30%.

Donne ritrovate l’autostima ultima modifica: 2015-09-30T06:52:07+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *