Una dieta sana per i nostri bambini, anche d’estate

771 visualizzazioni Scrivi un commento

L’estate è forse il periodo in cui si modificano maggiormente le abitudini alimentari, ci si lascia tentare e ci si concede qualche concessione in più. A volte può aumentare la disattenzione nei confronti dell’alimentazione dei più piccoli e modificare la loro alimentazione, anche se per brevi periodi, rischia di abituarli a comportamenti non sani. Durante le vacanze si verificano le maggiori trasgressioni alimentari; uno dei principali errori che si commettono a tavola è l’eccesso di zucchero nei piatti dei bambini. Gli zuccheri sono fondamentali per la crescita ed il sostentamento, ma non bisogna eccedere. Un bambino che consuma abitualmente alimenti ricchi di zuccheri sono predisposti al rischio di carie, di obesità e altre patologie associate. Le vacanze devono essere vissute con serenità, ma non devono mancare dei piccoli accorgimenti.
La colazione è il pasto più importante della giornata, spesso capita però che i bambini non allattati al seno non abbiano voglia di bere bevande calde e che rifiutino il latte, i genitori non devono perdere la pazienza e quindi far saltare il pasto ai piccoli, questa inappetenza si risolve in genere nel giro di pochi minuti. Inoltre, il latte vaccino non dovrebbe essere dato al bambino nel 1 anno di vita, in quanto è troppo ricco di proteine e povero di ferro.
In vacanza i bambini tendono a fare più movimento, giochi all’aria aperta, in mare, aumenta il loro consumo di calorie, ma i genitori non si devono preoccupare e non devono “rimpinzarli” di cibi iperzuccherati. La merenda dopo il bagno o dopo il gioco è fondamentale e fa parte dei cinque pasti che il bambino deve fare, ma è meglio scegliere snack e merendine specifiche per la sua crescita. Da abolire la cattiva abitudine di dar loro continuamente patatine, gelati o merendine troppo zuccherate.
Un altro errore in cui incorrono i genitori è quello di dare ai propri figli bevande gassate e zuccherate; questa pratica scorretta, se ripetuta nel tempo, è tra le più pericolose per il rischio di sviluppare sovrappeso e obesità. Quale periodo migliore, se non l’estate, per gustarsi dell’ottima frutta e per farla conoscere ai più piccoli. I bambini devono imparare a scoprire il sapore naturale della frutta senza aggiunte di zucchero. La frutta di per sé contiene già zuccheri, ma anche fibre, vitamine, minerali.
In vacanza si va spesso a cena fuori, non bisogna però commettere l’errore di far mangiare ai bambini quello che mangiamo noi adulti. I bambini hanno esigenze specifiche, gli alimenti “da adulto” orientano il bambino verso un’alimentazione non corretta, spesso troppo salata o dolce, I piccoli hanno bisogno invece di un’alimentazione specifica che garantisca un equilibrio nutrizionale adeguato.

Una dieta sana per i nostri bambini, anche d’estate ultima modifica: 2015-08-07T21:18:08+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *