Dalle piante un aiuto per riacquistare energia

574 visualizzazioni Scrivi un commento

Per chi pratica sport o ha uno stile di vita attivo la richiesta energetica è molto alta; la fitoterapia può dare una mano. Tra le piante, la rodiola aumenta la resistenza alla fatica ed è in grado di ridurre il tempo di recupero muscolare. Per alleviare l’affaticamento è ottimo l’issopo; perfetto anche il ginseng, grazie al quale si migliora l’efficienza dello sforzo fisico diminuendo la produzione di acido lattico e piruvico responsabili della comparsa dei crampi. Anche il ginseng è in grado di ridurre il tempo di recupero muscolare. Per chi fa sport però non sempre sono rose e fiori, infatti qualche volta possono presentarsi dei piccoli disturbi come crampi, doloretti, contusioni. Anche in questo caso le piante possono darci una mano: lo zenzero ha un effetto antinfiammatorio e favorisce l’eliminazione dell’acido lattico; contro il dolore muscolare può essere utilizzata la lavanda, ottima se applicata sulla parte dolente. L’arnica presenta proprietà analgesiche e antiflogistiche, è utilizzata in caso di dolori da traumi o contusioni.
Questi rimedi possono essere utilizzati al massimo per un paio di mesi, se la situazione non cambia è bene rivolgersi al medico, come nel caso di gravidanza ed allattamento.
In caso si pratichi sport è bene mangiare molta frutta e verdura, bere molo per reintegrare i Sali ed i liquidi persi. Per evitare crampi muscolari si può utilizzare degli integratori a base di sali minerali, soprattutto magnesio, e vitamine. Ottima anche la pappa reale ricostituente, energizzante che rigenera il corpo ed il sistema nervoso.

Dalle piante un aiuto per riacquistare energia ultima modifica: 2015-08-31T23:52:27+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *