Dagli USA arriva gyrotonic

693 visualizzazioni Scrivi un commento

Il gyrotonic è stato inventato negli Stati Uniti agli inizi degli anni ’80 dal danzatore Ungherese Juliu Horvath e si è affermato in tutto il mondo come validissimo strumento per esaltare l’eccellenza fisica in tutte le discipline sportive. Il nome gyrotonic  deriva da gyro che sta ad indicare i movimenti circolari e tonic che indica il suono, la vibrazione, il tono del nostro corpo. Il fondamento di questa disciplina è che con movimenti circolari produciamo una vibrazione nel corpo che genera un suono, il nostro suono.
Gyrotonic è un sistema di esercizi basato sul principio del Movimento Intelligente: con il minimo sforzo si deve produrre il massimo della forza nell’organismo. Attraverso  movimenti circolari e ben calibrati si ridà libertà di movimento attorno alle articolazioni, permettendo da un lato di lavorare più in profondità sui legamenti e gli attacchi muscolari, aumentando la capacità funzionale di tutto l’apparato locomotore e contemporaneamente, abbracciando i principi della medicina orientale, si riaprono i passaggi principali dell’energia del corpo, le articolazioni. Gyrotonic è un insieme di esercizi  ritmici di allungamento e potenziamento, grazie ai suoi movimenti, nessuna parte del corpo rimane inattiva: l’intero sistema di articolazioni e con esse tutti gli organi e la muscolatura tonica vengono coinvolti. Inoltre, questa disciplina pone una speciale attenzione all’aumento della capacità funzionale della colonna vertebrale che diviene significativamente meno predisposta agli infortuni.
I suoi movimenti offrono gli stessi benefici caratteristici dello yoga, della danza, del nuoto e delle arti marziali, ma non derivano da queste discipline. Il gyrotonic viene utilizzato in particolare dagli atleti, che simulano il loro sport attraverso esercizi di resistenza e velocità. Gli atleti si allenano attraverso movimenti sferici nello spazio che permettono di allungare il corpo e simultaneamente di potenziarlo utilizzando uno sforzo minimo, ottenendo un controllo consapevole e costante del movimento. Attraverso variazioni di resistenza e velocità possono creare una simulazione reale degli sport di pertinenza.
Il metodo gyrotonic è uno dei più moderni sistemi di allenamento che consiste in moduli di esercizi basati sul concetto del movimento pluridirezionale. In ogni esercizio viene utilizzato un tipo specifico di respirazione, che crea ritmi cardiovascolari-aerobici delicati o vigorosi, a seconda dell’intensità e della velocità di esecuzione. Per questi esercizi si utilizzano dei particolari macchinari in legno, cuoio ed acciaio.
Lo possono praticare tutti per mantenere il proprio corpo in forma, in particolare chi sta facendo della ginnastica riabilitativa, sempre più medici lo consigliano per la riabilitazione di chi ha subito traumi a livello fisico.

Dagli USA arriva gyrotonic ultima modifica: 2015-11-13T09:21:44+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *