Cure verdi per il nostro cuore

513 visualizzazioni Scrivi un commento

Dopo i 40 anni i disturbi più diffusi sono quelli a livello cardiovascolare. Esistono molti fattori di rischio a carico della circolazione e del cuore (ipertensione, accumulo di grassi e trigliceridi nei vasi sanguigni, sedentarietà, obesità, stress ed alimentazione scorretta), per contrastarli si può ricorrere anche a rimedi naturali.
Per proteggere il cuore si può ricorrere alla fitoterapia e all’omeopatia, è però sconsigliato il fai da te, è bene rivolgersi ad un esperto che crea una cura su misura. Esistono alcuni rimedi naturali che sono in grado di agire contemporaneamente su più fattori di rischio; eccone alcuni esempi.
La fitoterapia offre rimedi molto validi per aiutare il cuore: Ammi visnaga, con un effetto spasmolitico sulla muscolatura liscia. Agisce a nche a livello delle pareti delle arterie coronariche, favorendone la dilatazione e quindi l’afflusso di sangue al cuore; biancospino che migliora la contrattilità del miocardio che deve quindi compiere uno sforzo minore per svolgere la sua funzione di pompa. Riduce la frequenza cardiaca, migliora la circolazione e combatte le lievi ipertensioni.
Ottimi rimedi vengono forniti anche dall’omeopatia: Nux vomica è indicata nelle persone stressate che tendono a soffrire di ipertensione e tachicardia a causa del loro stato emotivo; Ignatia amara è indicata per le persone molto emotive, che alternano momenti di euforia ad altri di depressione.
Un aiuto dalle piante anche per combattere il colesterolo: si  può utilizzare il carciofo, un modulatore importante nella produzione del colesterolo; il chitosano che a contatto con i succhi gastrici forma bollicine che imprigionano i grassi, colesterolo compreso, impedendone l’assorbimento; l’Olea europea, capace di combattere gli accumuli di colesterolo e trigliceridi nelle arterie, prevenendo la formazione di placche.
Il colesterolo può essere “combattuto” anche con l’omeopatia: Calcarea carbonica è indicata per le persone brevilinee, generalmente magre con la tendenza all’ipercolesterolemia, ipertensione e arteriosclerosi; mentre le persone più robuste, tendenzialmente calorose e in sovrappeso, con alti livelli di colesterolo, trigliceridi, glicemia è più indicato Sulphur.

Cure verdi per il nostro cuore ultima modifica: 2015-11-26T09:20:34+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *