Il CrossFit fa bene e diverte

1255 visualizzazioni Scrivi un commento

Il CrossFit è una disciplina nata negli anni ’70 negli Stati Uniti, ma che adesso sta spopolando anche in Italia. Questo allenamento si basa sui principi di efficienza cardio-respiratoria e muscolare, forza, equilibrio e coordinazione.
Una lezione tipo di CrossFit è costituita dal riscaldamento ed esercizi per la mobilità delle articolazioni (circa 15 minuti), per predisporre il corpo all’allenamento vero e proprio. Dopo il riscaldamento l’istruttore spiega la corretta esecuzione degli esercizi, necessaria per evitare infortuni o di far lavorare i muscoli in modo sbagliato. L’istruttore controlla che le persone e lo schema viene svolto per circa 20-30 minuti per imparare bene la progressione. Successivamente si passa all’allenamento vero e proprio, il Wod (workout of the day), che dura 30 minuti circa, non sono previsti tempi di recupero, e porta allo sfinimento psicofisico. Al termine della lezione di CrossFit non possono mancare lo stretching ed il defaticamento (circa 10 minuti), fondamentali per allungare e decontrarre la muscolatura.
Il CrossFit stimola la sopportazione dello stress e della fatica, gli allenamenti sono vari (anche per l’uso di attrezzi diversi come vogatore, corda, elastici, manubri e kattlebell, un peso con una maniglia sulla parte alta), ogni volta vengono stimolati gruppi muscolari diversi. Inoltre, questa disciplina aiuta ad aumentare il metabolismo basale.
Purtroppo il CrossFit non è per tutti: è necessario essere in buona salute e riferire all’istruttore se in passato si sono avuti problemi soprattutto a schiena, ginocchia e spalle. Il rischio di infortuni è alto nelle persone poco allenate ed istruite, inoltre esse potrebbero anche accusare nausea e raramente vomito.
E’ importante programmare in modo corretto gli allenamenti senza sovraccaricare i muscoli. L’ideale sarebbe abbinare il CrossFit ad un’attività più rilassante  ed dolce come lo yoga.

Il CrossFit fa bene e diverte ultima modifica: 2015-08-31T23:55:21+00:00 da Serena Bodei
Bio Autore

Serena Bodei

Da anni attiva nel mondo dell'informazione, scrive per Dimensione Medica dal 2014.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *